Commenta

Torre Littoria, successo
per altre 228 persone
E c’è chi pensa di aprirla

fiume-po-alto-tramonto_ev

Nella foto la veduta del Po dalla Torre Littoria a Casalmaggiore

CASALMAGGIORE – Un successo annunciato, eppure comunque sorprendente: l’apertura della Torre Littoria di Casalmaggiore ha attirato ben 228 visitatori nel giro di appena due ore. In prospettiva numeri addirittura superiori all’esperienza di domenica 1° novembre, quando salirono sull’ex torre dell’acquedotto (ora utilizzata principalmente come “antenna” grazie ai tanti ripetitori telefonici piazzati in cima), 305 persone ma in un lasso di tempo maggiore, di circa quattro ore.

Il bel tempo, che comunque non mancava neppure domenica, ha favorito l’afflusso di visitatori, con la presenza anche della presidente della Pro Loco Cinzia Soldi, del suo vice Giangiacomo Maroli e dell’ex presidente Marco Vallari. Le Guardie Ecologiche Volontarie, come già in passato e anche durante la Festa della Zucca di settembre (186 in quel caso le presenze), hanno regolato il flusso dei visitatori che hanno sostato prima dell’ultima scala a chiocciola dopo la prima parte dei 185 scalini percorsi, perché in cima, per questioni di sicurezza, non potevano restare più di 25 persone alla volta. Particolarmente affollata, per ovvi motivi, l’ora del tramonto, stante lo splendido spettacolo del fiume Po e della piazza (più in generale di tutta Casalmaggiore) visti dall’alto.

Visto il successo dell’iniziativa, c’è chi ha proposto, per il futuro, di organizzare, magari con la bella stagione, visite guidate a cadenza puntuale, inframmezzando il percorso e la salita con qualche mostra ad hoc su Casalmaggiore, simile a quella che, al piano terra, mediante l’utilizzo di pannelli illustrativi, racconta la storia della Torre Littoria. Monumento di Casalmaggiore che fa parte delle trenta torri dell’acquedotto presenti nel Nord Italia, ma è anche uno dei pochi sul quale recentemente si è lavorato rispetto ad altri comuni di Lombardia, Veneto e Piemonte: nel 2010, ad esempio, venne appunto allestita la mostra a pannelli tuttora visibile. Resta da capire se, dopo la positiva esperienza di questa Fiera, la Torre possa diventare una tappa fissa nel tour turistico di Casalmaggiore. Di certo è stato importante, negli ultimi anni, recuperarla.

Giovanni Gardani

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti