Commenta

La Pomì si ricarica
e aspetta la Champions
di mercoledì prossimo

pomì_ev

Combattiva e tenace, così si è presentata la Metalleghe Sanitars Montichiari in occasione dell’ultimo turno di campionato al Pala Radi di Cremona. C’era da aspettarselo, le ragazze di Leo Barbieri, reduci dalla sconfitta interna per mano della neo promossa Obiettivo Risarcimento Piacenza, hanno dato tutto nei primi due set costringendo la Pomì agli straordinari.

Autoritaria nel primo parziale, la squadra di Casalmaggiore è dovuta ricorrere nel secondo addirittura ai vantaggi per avere ragione di Gioli e compagne che hanno avuto anche importanti chances per chiudere a proprio favore e rimettere in equilibrio il match. La battaglia di nervi ma anche di colpi di classe tra casalasche e bresciane alla fine ha premiato le prime che hanno chiuso con un tirato 30-28 per poi approfittare nel terzo del cedimento mentale e fisico di una formazione avversaria forse frustrata dall’occasione persa in precedenza e quindi incapace di tenere il ritmo di una Pomì ormai definitivamente lanciata.

Torna dunque a muovere la graduatoria col massimo dei punti Casalmaggiore che per una sera si è anche seduta sulla prima poltrona in attesa che la Nordmeccanica Piacenza vittoriosa nel posticipo del giovedì con la Savino Del Bene Scandicci, perfezionasse l’aggancio. Gara come detto mai scontata, nonostante il 3 a 0 finale, a dimostrazione che come più volte ribadito alla vigilia della stagione, in questo campionato qualsiasi match nasconderà le proprie insidie. Tante conferme nelle fila rosa, a partire dalla combattività e dalla condotta trascinante di una Maggie Kozuch ancora una volta top score con i suoi ventidue punti (la tedesca è al terzo posto delle migliori realizzatrici del torneo con 81 punti), passando per una Imma Sirressi strepitosa in fase difensiva, per arrivare ad un pacchetto centrale sempre all’altezza della situazione e nel quale Stevanovic ha fornito una prova di quantità e qualità. La centrale serba, che ha ricevuto il premio quale Mvp del match, ha realizzato dodici punti frutto di sette attacchi vincenti (con un 54% di positività), tre aces e due punti a muro fondamentale che continua a vederla primeggiare nella classifica delle migliori con ventiquattro block, davanti ad Adams (21 muri). Non va sminuita la prova d’insieme della squadra che ha saputo pazientare quando necessario ed affondare i colpi nel momento in cui era necessario farlo.

Un bilancio decisamente lusinghiero quello con il quale la formazione di Massimo Barbolini arriva al riposo, previsto a turno per tutte le formazioni della massima divisione e dettato dalla presenza di tredici squadre.

Domenica 8 Novembre le casalasche resteranno alla finestra ricaricando le pile in vista del match che mercoledì prossimo 11 Novembre alle 20.30 al Pala Radi le vedrà scendere nuovamente in campo in Europa con la seconda gara di Champions League, al cospetto delle polacche del Chemik Police. Un match per il quale la formazione rosa si è rimessa al lavoro da venerdì pomeriggio, dopo il meritato riposo di giovedì e della mattinata scorsa, e che, dopo l’exploit di Istanbul sul campo del VitrA Eczacibasi rappresenterà l’occasione per ribadire la propria competitività anche in chiave europea.

 

© Riproduzione riservata
Commenti