Commenta

Mons Antonio Napolioni
nuovo vescovo della
Diocesi di Cremona

napolioni-ev

Nella foto, Mons Antonio Napolioni

CREMONA – Monsignor Antonio Napolioni, nato a Camerino, in provincia di Macerata, l’11 dicembre 1957, è il nuovo vescovo di Cremona. Arriva dalle Marche, quindi, il successore di monsignor Dante Lafranconi. Parroco di San Severino Vescovo, a San Severino Marche, e vicario episcopale dell’arcidiocesi di Camerino, è stato ordinato sacerdote il 25 giugno 1983. Dopo la maturità classica e due anni di Giurisprudenza all’Università statale di Camerino, è entrato nel Seminario Regionale di Fano, dove ha compiuto studi classici. Poi la formazione accademica a Roma, alla Pontificia università Salesiana, con dottorato in Teologia e specializzazione in Pastorale giovanile e Catechetica.

E’ stato direttore dell’Ufficio catechistico diocesano dal 1983 al 1993. Assistente ecclesiastico regionale Agesci dal 1986 al 2991, assistente nazionale Agesci dal 1992 al 1998, vicario episcopale per la Pastorale dal 1991 a oggi, vicerettore del Pontificio seminario regionale marchigiano Pio XI, ad Ancona, dal 1993 al 1998, rettore del medesimo seminario dal 1998 al 2010, direttore del Centro regionale vocazioni delle Marche dal 2006 al 2010, docente di Teologia pastorale e Catechetica nel Pontificio istituto di Pastorale della Pontificia università lateranense dal 1993 al 2001 e dal 2010 a oggi parroco della parrocchia di San Severino vescovo a San Severino Marche. Dal 5 gennaio 2005 è cappellano di Sua Santità.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

© Riproduzione riservata
Commenti