Commenta

Bozzolo, nuove alleanze
in vista? E Scognamiglio
fonda il proprio gruppo

consiglio-bozzolo_ev

Foto di repertorio

BOZZOLO – Per il momento non ci sarà ancora un Corpo di Polizia locale unificato così come annunciato durante il Consiglio comunale di lunedì sera a Bozzolo. Il sindaco Giuseppe Torchio ha spiegato che i Comuni di Gussola e Martignana si erano defilati dall’iniziativa anche se il progetto restera tra le prossime priorità. Ma la novità maggiore emersa durante l’assemblea è costituita da un clamoroso cambiamento nella futura composizione politica dell’Amministrazione comunale.

L’ex vicesindaco Nicola Scognamiglio nell’annunciare ufficialmente la nascita di un nuovo gruppo denominato “Cambiamo veramente Bozzolo”, dove l’avverbio sottintende l’intenzione di mutare davvero il tragitto di una lista civica nata vincente e poi sbriciolatasi per colpa di lotte interne fratricide, ha invitato formalmente il sindaco Giuseppe Torchio ad aggregarsi senza indugi, abbandonando una maggioranza che non lo amava più soggiogandolo a continui ricatti. “Forse questo progetto è già nella sua mente e la invito a non avere titubanze ad esternarlo” ha esclamato senza remore Scognamiglio di fronte ad un sindaco rimasto impassibile, muto e pensieroso. Lo sconvolgimento degli assetti nascerebbe dopo l’eventuale decadenza da primo cittadino (per effetto dell’attesa sentenza di appello) e in preparazione della nuova campagna elettorale di primavera.

Supposizioni e teorie che ovviamente fanno parte di quel gioco strategico utilizzato dalle parti per confondere e imbarazzare gli avversari, ma che poi non è nemmeno troppo lontano dalla realta, considerando i recenti contatti di Torchio con personaggi che non hanno digerito la metamorfosi di una lista nata civica ma virata poi decisamente a sinistra. Una trasformazione che Scognamiglio non ha accettato, spingendolo a dichiarare le sue simpatie verso il centrodestra e confermando così le sollecitazioni ai quali referenti locali della Lega lo sottopongono. Se su questo carro decidesse di salire anche il sindaco sarebbe davvero una svolta clamorosa in grado di riunire due personaggi amati dalla gente, Scognamiglio e Torchio, e capaci di riconquistare consensi. Lasciando il cerino che scotta, o il pezzo di corda spezzato, proprio tra le mani di chi l’ha tirata troppo.

Rosario Pisani

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti