Commenta

La sovranità femminile
nelle parole di
Annarosa Buttarelli

mia-biblio-ev

Nella foto, l’incontro in biblioteca

CASALMAGGIORE – Sala gremita giovedì sera in biblioteca per l’incontro con Annarosa Buttarelli, filosofa e docente universitaria, autrice del libro Sovrane, edito da Il Saggiatore. Per l’occasione, le sedie sono state disposte ad anfiteatro e la illustre ospite al centro insieme alle cinque donne che hanno fatto una presentazione corale senza togliere tempo all’autrice. Dopo i saluti di Pamela Carena, assessore alla cultura, Annise Grandi presidente dell’associazione MIA, ha spiegato che il libro complesso e non sempre di facile lettura, è stata una sfida, ma anche un’occasione per confrontarci su temi importanti da condividere con il pubblico presente in sala. Nell’ordine sono intervenute: la professoressa Ornella Anversa che ha introdotto l’autrice con brevi note biografiche e qualche cenno sul libro, Sonia Sbolzani che fra l’altro ha parlato del soffitto di cristallo (donne che non riescono a raggiungere posizioni apicali in ambito lavorativo), Santina Maldotti che ha introdotto il tema dell’ importanza relazioni nelle pratiche di governo, Greta Savazzi con la questione delle gerarchie. Infine l’intervento di Annise Grandi sul tramonto della rappresentanza. Annarosa Buttarelli ha brevemente accennato ai presupposti del libro che propone un nuovo tipo di sovranità, quella femminile, a partire dalla constatazione del tramonto del patriarcato e delle ideologie. Ha poi risposto alle sollecitazioni proposte ed anche alle domande del pubblico. La serata si è conclusa tardi e al pubblico presente è stato chiesto di lasciare un seme: un bigliettino sul quale scrivere una breve considerazione sulla serata e i temi affrontati.

redazione@oglioponews.it

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti