Commenta

La nebbia non
offusca la voglia
di divertirsi

pista-food-casalmaggiore-ev

Nella foto, la pista di pattinaggio

CASALMAGGIORE – E’ stato un giorno dell’Immacolata guastato purtroppo, almeno nel pomeriggio, dalla nebbia, anche se in piazza Garibaldi c’è comunque chi si è regalato l’atmosfera del Natale, sfruttando i vari eventi organizzati da Pro Loco, Comune e Amici di Casalmaggiore nel lungo calendario che porterà al prossimo 25 dicembre. A soffrire il maltempo, di certo, è stata la salita della Torre Littoria di Casalmaggiore, divenuto ormai appuntamento fisso nei giorni festivi e che ha richiamato 58 persone, prima che l’iniziativa venisse sospesa appunto per nebbia, non essendo possibile godersi dalla vetta il panorama. Le Guardie Ecologiche Volontarie, schierate lungo i vari piani della torre per garantire la giusta sicurezza, hanno comunque avuto modo di registrare qualche parere positivo (con richiesta di ripetere l’evento) nelle due ore scarse di apertura della Torre.

Successo garantito e a prova di nebbia, quello registrato invece dalla pista di pattinaggio sul ghiaccio, affollata nel corso del pomeriggio da circa 400 persone (un migliaio sulla tre giorni), che hanno provato l’ebbrezza di uno sport tipicamente invernale e non molto padano, che però in questo periodo, tra esperti e apprendisti, non manca di attirare curiosi e appassionati. Ma è stato anche il ponte lungo dello Street Food, per la prima volta portato a Casalmaggiore dopo vari esperimenti a Cremona e in particolare nella vicina Emilia Romagna: non tanti i banchetti – cinque contro la ventina inizialmente prevista – ma tutti hanno lodato la qualità del cibo offerto, il che fa ben sperare nel futuro e nella possibilità di riproporre l’esperimento e l’iniziativa. Da segnalare anche i mercatini di Natale dell’hobbistica, che hanno fatto capolino in piazza Garibaldi proprio martedì: anche in questo caso pochi ma buoni e anche qui con la certezza che, mediante la collaborazione con San Giovanni in Croce e Sabbioneta, domenica 20, bis dell’iniziativa legata anche a Chocomoments, andrà meglio.

“Va valutato l’evento nell’insieme – precisano gli Amici di Casalmaggiore – oltre ai singoli momenti. E in questo senso siamo soddisfatti. Una piazza di Casalmaggiore così bella non si vedeva da tempo. Una ricetta giusta per richiamare persone, nonostante non splendesse propriamente il sole”. Tenendo conto del fatto che il Natale di Casalmaggiore era soltanto all’inizio, è questa anche una promessa per l’immediato futuro.

Giovanni Gardani

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti