4 Commenti

Incidente nella nebbia,
auto abbatte cartello
della pompa di benzina

distributore-abbattuto_ev

Nella foto il cartello abbattuto

CASALMAGGIORE – Una Fiat Croma condotta da una donna di Piadena è finita contro una grande insegna del distributore “Te” che sorge sull’Asolana poco prima della rotonda sul Po. L’incidente è accaduto attorno alle 6,30 di lunedì mattina ed è probabile che sia stato provocato da una distrazione, una manovra errata favorita dalla nebbia o addirittura da un improvviso malore alla guida.

La macchina è andata a sbattere contro il cartellone luminoso che segnala i prezzi applicati nella stazione di servizio, abbattendolo a terra. Va detto che per fortuna la conducente del mezzo non si è fatta troppo male.

Rosario Pisani

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

© Riproduzione riservata
Commenti
  • Luca Dall’Asta

    Notizia più falsa di “probabilmente stava tentando di investire cappuccetto rosso a bordo strada”… Signor Pisani, è pregato di tenersi le sue supposizioni umoristiche per le chiacchiere al bar, anziché scrivere menzogne spacciandole per “informazione “… Il suo è un atteggiamento molto poco professionale.

  • Luca Dall’Asta

    Notizia più falsa di “probabilmente stava tentando di investire cappuccetto rosso a bordo strada”… Signor Pisani, è pregato di tenersi le sue supposizioni umoristiche per le chiacchiere al bar, anziché scrivere menzogne spacciandole per “informazione “… Il suo è un atteggiamento molto poco professionale.

  • Carolina Fronda

    Buongiorno.
    Nelle policy sta scritto che devo evitare le accuse senza fondamento.
    Vorrei chiedere alla vostra testata giornalistica se è ammesso pubblicare notizie permettendo a colui che si può definire giornalista di scrivere senza sapere cosa sta scrivendo e sprattutto di scherzare su argomenti cosí seri.
    La libertà d’espressione è una conquista certo, ma il rispetto per le persone è di gran lunga molto piú rilevante e fondamentale.
    Si faccia un esame di coscienza, è decisamente opportuno.

  • Carolina Fronda

    Ho notato che dopo i commenti è stato rettificato l’articolo.
    In questo modo sembra che i commenti siano stati inseriti da persone sotto l’effetto di stupefacenti.
    Sarebbe stato più corretto inserire delle scuse e basta.
    Ma a quanto pare anche il ritrattare cancellando l’originale e facendo fare brutta figura agli altri faccia parte della libertà di espressione…
    Che tristezza…