Commenta

Piedibus a Bozzolo:
"Grazie ai volontari, Comune
non è mai intervenuto"

"Il Comune non è mai intervenuto né nella fase propedeutica interlocutoria ed organizzativa né nella successiva fase di attivazione della linea": spiega la volontaria Francesca Cerati.
piedibus_ev
Nella foto una linea Piedibus

BOZZOLO – “Come la Linea Gialla del Piedibus, che ha visto il via con Orietta ed Emilio, anche la recente seconda Linea Arancio, partita lo scorso lunedì 1 febbraio, è un’iniziativa privata promossa da alcuni genitori, Francesca e Marco, nonché da alcuni volontari ed amici che si sono resi disponibili a titolo personale per il servizio, senza alcun contributo da parte dell’Amministrazione Comunale”. La precisazione arriva da Francesca Cerati di Bozzolo e riguarda l’attivazione delle nuove linee Piedibus bozzolesi. “Il Comune non è mai intervenuto né nella fase propedeutica interlocutoria ed organizzativa né nella successiva fase di attivazione della linea”: spiega la volontaria.

“Colgo l’occasione in proposito per ringraziare tutti coloro che a diverso titolo hanno contribuito all’attivazione del servizio – continua Cerati -. Paolo che ci ha donato il carrettino, prontamente restaurato a nostre spese per gli zaini, Margherita, Lucia e la maestra Eliana per la bandiera e le pettorine di Lega Ambiente, i “nonni” Volontari che ci accompagnano nel percorso ed infine la Dirigente scolastica dell’Istituto Comprensivo di Bozzolo con la quale abbiamo istituito un raccordo costante sul tema”.

redazione@oglioponews.it

© Riproduzione riservata
Correlati
Commenti