Commenta

Viadana, anche il Pd
pretende più trasparenza
dal Comune

Il capogruppo Nicola Federici attacca poi il M5S: "Sbaglia a dire che la passata amministrazione non ha lavorato".
federici_ev
Nicola Federici
VIADANA – “Siamo d’accordo con il Movimento 5 Stelle, il Comune oggi deve essere trasparente nei confronti dei cittadini e portare alla pubblicazione di tutte le determine”: così Nicola Federici, capogruppo Pd in consiglio comunale a Viadana. “Il Movimento 5 Stelle si sbaglia quando dice che come amministrazione passata non abbiamo lavorato sulla trasparenza, in quanto, come assessore all’informatizzazione avevamo incominciato un lungo percorso che ci avrebbe portato al risultato di avere non solo delle determine pubblicate, ma anche delle determine leggibili anche da chi quotidianamente non ha a che fare il pubblico”.
“Infatti – continua Federici – con un importante investimento abbiamo adeguato il sistema informatico e il sito internet, compreso gli applicativi web in grado di interfacciarsi sul sito e insieme al personale abbiamo steso un progetto di pubblicazione delle determine, che consisteva in un adeguamento dei testi per renderli leggibili ai non addetti ai lavori”. “Tutto era quasi pronto bastava una spunta nelle impostazioni del portale, che la precedente amministrazione non ha fatto in tempo a dare quando i funzionari hanno terminato il progetto visto che era caduta la giunta Penazzi sempre che il progetto sia stato concluso durante il periodo del commissariamento”.
“Ricordo inoltre che nel progetto di trasparenza del comune, anche grazie all’aiuto e alla collaborazione del Movimento 5 Stelle abbiamo iniziato lo streaming del consiglio comunale poi potenziato per mezzo del magnetofono che traduce automaticamente ciò che viene detto durante il consiglio comunale – così Federici -. Invito i 5 stelle a chiedere all’amministrazione se questo mezzo tecnologicamente avanzato viene usato nel migliore dei modi, perché a quanto mi risulta questo ad oggi non viene fatto e alle delibere di consiglio viene allegata una traduzione senza nessuna correzione, che rende il tutto impossibile da consultare”.

© Riproduzione riservata
Commenti