Commenta

Unione Municipia, nasce
la Commissione Giovani:
e la politica diventa "under"

L’ambizioso progetto è nato a Cingia poco più di un anno fa, da un gruppo di giovani e giovanissimi (una ventina circa) vogliosi di fare qualcosa per il proprio paese, collaborare con l'amministrazione comunale e dar vita ad iniziative utili per tutta la collettività.
commissione-giovani-scandolara_ev

CINGIA DE’ BOTTI – Spesso le unioni dei comuni sono viste dalla popolazione come una necessità di tipo economico e gestionale, ma in realtà la vita nei diversi paesi continua come prima. Municipia intende dare una svolta, tanto che questa sera a Cingia de’ Botti (ore 20 presso l’Hotel Le Nuvole di Vidiceto) si terrà il primo incontro della Commissione Giovani dell’Unione Municipia, formato da Cingia, Motta Baluffi e Scandolara Ravara.

L’ambizioso progetto è nato a Cingia poco più di un anno fa, da un gruppo di giovani e giovanissimi (una ventina circa) vogliosi di fare qualcosa per il proprio paese, collaborare con l’amministrazione comunale e dar vita ad iniziative utili per tutta la collettività. L’iniziativa si è poi diffusa anche negli altri paesi dell’Unione, coinvolgendone i giovani.

«Questo primo incontro – afferma il coordinatore Giulio Federici – ha la finalità di iniziare ad organizzare le aree di lavoro della commissione giovani dell’Unione per l’anno che è da poco iniziato». Diversi saranno gli argomenti che i nostri giovani andranno a trattare nello svolgersi di questa serata: si parte dall’aiuto agli anziani, attraverso lo studio di nuove formule di assistenza e soddisfazione dei loro vari bisogni. Quindi le passeggiate ecologiche, iniziativa già sperimentata nel corso del 2015 e da riproporre e potenziare per tutelare sempre meglio le condizioni ambientali del territorio. Interessante anche il Gruppo sicurezza WhatsApp, che prevede un’azione difensiva già intrapresa da diversi comuni della zona: «L’intenzione – aggiunge Federici – è quella di creare un gruppo su WhatsApp, aperto a tutti i cittadini dell’Unione Municipia. La possibilità di condividere informazioni nell’immediato, preavvisare possibili pericoli, potrebbe essere un’arma efficace contro furti, rapine, ruberie».

Non può mancare l’attenzione al problema della disoccupazione giovanile, piaga che continua ad interessare anche i nostri paesi: «Daremo luogo a serate alle quali inviteremo ragazzi che si stanno affermando professionalmente, che hanno creato qualcosa di nuovo o che sono riusciti a trasformare la propria passione in lavoro. Le testimonianze di queste persone serviranno a motivarci, darci degli spunti e arricchiranno il nostro bagaglio culturale».

Obiettivo ultimo, non per importanza, della Commissione Giovani è quello di limare la distanza, diminuire il gap che divide i nostri dall’amministrazione e dalla politica locale. L’incontro di sabato è aperto a tutti i ragazzi dell’Unione Municipia (frazioni o paesi limitrofi compresi) che intendono partecipare al progetto. Uno degli obiettivi è quello di creare una sinergia di lavoro con le realtà che già operano sul territorio.

Vanni Raineri

© Riproduzione riservata
Commenti