Commenta

Legge di stabilità, a Bozzolo
si è provato a fare
chiarezza su ogni aspetto

La serata era stata organizzata alla perfezione dal Centro Servizi Negri di Bozzolo sostenuto dall’Amministrazione Comunale, il cui sindaco Torchio in apertura di serata ha spiegato ai cittadini la composizione del debito statale.
sala-civica-bozzolo_ev
Nella foto la sala civica di Bozzolo affollata

BOZZOLO – Nella recente legge di stabilità approvata dal Governo il 28 dicembre scorso sono contenuti 999 commi. Impensabile addentrarsi in una giungla di leggi e decreti di tale entità. Tuttavia la serata organizzata giovedì alla Sala Civica di Bozzolo, alla quale erano presenti un centinaio di partite Iva (come vengono definite le aziende) ha dato una grossa mano, specialmente ai non addetti ai lavori, per capire qualcosa in più, grazie anche all’apporto del commercialista di Sabbioneta Roberto Marchini.

Il suo intervento, il più lungo ed esaustivo della serata, ha spaziato dalla novità dell’abbonamento Rai nella bolletta elettrica sino al più complesso argomento delle dismissioni di capannoni tra privati e società, fino ad addentrarsi nella delicata questione delle banche e della loro affidabilità. Apprezzatissima la chiarezza e la sintesi di Francesca Chizzolini nello spiegare gli ecobonus energetici, i crediti d’imposta, i prestiti e vitalizi ipotecari per evitare la cessione di immobili da parte delle persone in difficoltà. Sullo stesso argomento, ossia gli aiuti di tipo sociale, il progetto illustrato da Nicola Scognamiglio che con l’associazione Amici del Cuore punta a far assumere dalle aziende private alcuni giovani disoccupati in cambio di forti agevolazioni economiche.

Più tecniche anche se chiarissime le informazioni di Sara Mussinelli, che ha parlato di Finanza agevolata, spiegando come ottenere contributi a fondo perduto sino a 130mila euro e ha disquisito della consulenza per l’inserimento nei bandi regionali nonché statali attraverso la procedura dei famosi “Click day”. La serata era stata organizzata alla perfezione dal Centro Servizi Negri di Bozzolo sostenuto dall’Amministrazione Comunale, il cui sindaco Giuseppe Torchio in apertura di serata ha spiegato ai cittadini la composizione del debito statale che toglie implacabilmente risorse ai Comuni, bloccandone addirittura gli avanzi di bilancio impedendone il legittimo utilizzo.

Rosario Pisani

© Riproduzione riservata
Commenti