Commenta

"Vincenzi governa grazie
al Pd e Sabbioneta
ne paga le conseguenze"

Duro attacco dei consiglieri di minoranza Franco Alessandria e Luca Serini: "Al peggio non c'è mai fine, la pezza è peggiore del buco".
sabbioneta-ev
Palazzo Ducale a Sabbioneta

SABBIONETA – “Al peggio non c’è mai fine, la pezza è peggiore del buco”: i consiglieri comunali di minoranza Franco Alessandria e Luca Serini attaccano così la decisione del Pd di togliere il sostegno all’amministrazione comunale di Sabbioneta. “Il segretario del PD locale Ernesto Cortellazzi annuncia pubblicamente di togliere il sostegno al Sindaco Vincenzi. Ottima mossa. Prima lancia il sasso e poi nasconde la mano? – si chiedono i consiglieri di ‘Sabbioneta e la sua gente’ -. Prima ne sostiene la candidatura nel 2014 e poi accortosi che le cose ora vanno male, toglie l’appoggio politico all’attuale maggioranza?”.

“La situazione – spiegano i consiglieri di minoranza – si presta a diverse considerazioni. Agli eletti in consiglio, in carico al PD, il partito non ha chiesto di fare marcia in dietro, ma di decidere secondo coscienza, chiaro segnale di debolezza dei Dem che non riescono a dettare le linee del partito ai propri eletti, visto che di esperienza politica nemmeno l’ombra. Quindi cosa pensava di ottenere Cortellazzi? Che l’opinione pubblica si bevesse il fatto che togliendone l’appoggio il PD locale fosse esente da responsabilità alla fine di questi 5 anni di amministrazione?
O che non siano anche una sua responsabilità i 40000 euro spesi per una consulenza sulla Panguaneta? O che non sia anche una sua responsabilità se decideranno di togliere l’accoglienza turistica alla Pro Loco? O pensava forse di sfruttare il lavoro fatto per anni in minoranza da Vincenzi e poi diventarne il burattinaio?”.

Il risultato, secondo Alessandria e Serini, è invece il seguente: “Il sindaco Aldo Vincenzi è riuscito ad ingarbugliare i fili, porterà a termine il proprio mandato con o senza l’apporto del PD. Ne ha i numeri. Porterà a termine il mandato con l’aiuto per lui fondamentale di Balestrieri, che all’interno della Giunta è l’unico che sia in grado di portare avanti la baracca”. “Sabbioneta – concludono i consiglieri – continuerà ad essere governata da un assessore esterno, non eletto, grazie al sostegno dei consiglieri PD. Alla fine purtroppo i patti elettorali sono stati rispettati. Vincenzi governa grazie al PD, e tutta Sabbioneta ne subisce le conseguenze”.

© Riproduzione riservata
Commenti