Commenta

Sicurezza, il Comune
di Torre pensa
a WhatsApp

Sfruttare la messaggistica istantanea per segnalare le situazioni di pericolo ed informare la cittadinanza: iniziativa presentata dal sindaco Mario Bazzani.
torre-de-picenardi-ev
Torre de' Picenardi

TORRE DE’ PICENARDI – Per dare seguito alla riunione sulla sicurezza tenutosa in Municipio mercoledì scorso, alla presenza del maresciallo di Torre de’ Picenardi, Rosario Nasca, il Comune torrigiano, da sempre al fianco delle forze dell’ordine, intende promuovere un’iniziativa volta ad intraprendere un percorso di collaborazione e sensibilizzazione del cittadino al fine di incrementare la sicurezza nella cittadina. “Stiamo parlando del ricorso all’applicazione di messaggistica istantanea WhatsApp – spiega il sindaco Mario Bazzani -, praticamente trattasi di un tam tam tra cittadini per segnalare, in tempo reale, ogni situazione meritevole di attenzione: situazioni e presenze anomale, tentativi di raggiri e furti, tentativi di truffe ad anziani soli, e far si che conseguentemente ci sia una rapida allerta alle forze dell’ordine”. Tutti coloro che vorranno far parte del gruppo WhatsApp di Torre de’ Picenardi, per essere informati e informare, “sono invitati a presentarsi in Municipio per firmare una liberatoria in cui forniranno la loro disponibilità e il numero di cellulare ed essere così iscritti”.

© Riproduzione riservata
Commenti