Commenta

Spaventosa saetta in via
Roma crea problemi tra
blackout e allarmi saltati

Il curioso episodio meteorologico si è verificato attorno alle 22.40 e la saetta sarebbe caduta nella zona di via Roma: proprio qui vicino, infatti, sorge la scuola materna San Giuseppe, che giovedì mattina era senza illuminazione.
saetta_ev

CASALMAGGIORE – E’ stata talmente forte da spingere molti casalesi a scrivere le proprie sensazioni su Facebook. “Ma era un tuono o una bomba atomica?” si è chiesto qualcuno. Battute a parte, la saetta che si è abbattuta su Casalmaggiore nella tarda serata di mercoledì ha avuto qualche (per fortuna lieve) effetto collaterale.

Il curioso episodio meteorologico si è verificato attorno alle 22.40 e la saetta sarebbe caduta nella zona di via Roma: proprio qui vicino, infatti, sorge la scuola materna San Giuseppe, che giovedì mattina era senza illuminazione. Anche alcune abitazioni di via Roma e delle vie limitrofe, fino al Quartiere Baslenga che in linea d’aria dista poche decine di metri, hanno subìto il medesimo disagio. Alle 2 di notte è scattato pure l’allarme della scuola media Diotti, collegato peraltro, oltre che ai carabinieri, al cellulare del sindaco Filippo Bongiovanni.

In questo caso, però, va detto che, vista la distanza cronologica di oltre tre ore, è possibile che i motivi siano diversi: certo non un furto o un tentativo di effrazione, come è stato poi appurato, ma con ogni probabilità una raffica di vento che ha aperto una delle porte allarmate e forse chiusa male. Un episodio del genere non sarebbe una novità, infatti: soltanto a inizio settimana proprio il vento ha “forzato” una delle aperture dell’edicola storica di piazza Garibaldi, che contiene i lavori dei ragazzi di Ceramicarte, facendo temere il peggio. Nulla di tutto questo e nessun furto, per fortuna.

Giovanni Gardani

© Riproduzione riservata
Commenti