Commenta

Allarme dell'M5S Viadana:
"Tuteliamo la salute
dei cittadini"

Depositata una mozione dopo che la ditta Chimica Pomponesco spa ha presentato alla Provincia di Mantova la richiesta di Valutazione di Impatto Ambientale relativa al Progetto di ampliamento del reparto di polimeri acrilici.
viadana-piazza-ev
Il centro di Viadana

VIADANA – Il M5S Viadana vuole tutelare la salute della popolazione dagli inquinanti emessi dalle aziende del pannello truciolare, come indicato dall’ASL di Mantova nelle conclusioni generali dell’indagine epidemiologica “Viadana II”, in cui raccomandò “di ridurre per quanto possibile le emissioni di inquinanti, in particolare di formaldeide, NOx e degli altri inquinanti atmosferici emessi dalle aziende del comparto”. La ricerca scientifica del 2012 evidenziò “una relazione di causalità tra esposizione agli inquinanti emessi dalle aziende del pannello truciolare ed effetti sulla salute della popolazione pediatrica che vive in prossimità degli impianti” in particolare con casi di infiammazioni respiratore nell’80 % di bambini residenti nel raggio di 2 Km di questi impianti. “Come M5S – scrivono dal gruppo viadanese – abbiamo depositato una mozione per il prossimo consiglio comunale a tutela della salute dei cittadini, in quanto la ditta Chimica Pomponesco spa in data 12/02/2016, ha presentato alla Provincia di Mantova la richiesta di Valutazione di Impatto Ambientale (la cosiddetta VIA) relativa al Progetto di ampliamento del reparto di polimeri acrilici con installazione di due nuove linee produttive che utilizzeranno come solvente una miscela di cicloesano/acetato di etile”.

“L’ampliamento del suddetto impianto – continuano dall’M5S – dista circa 1 Km dal confine del Comune di Viadana, quindi rientra nello stesso contesto ambientale e territoriale, nel quale sono presenti impianti similari e che per tale motivo non si possono escludere impatti ambientali e/o sanitari sulla popolazione viadanese. La legge (art. 24 c. 4 del d.lgs 152/06) prevede che chiunque abbia interesse possa presentare in forma scritta osservazioni sull’opera da realizzare entro 60 giorni alla Provincia di Mantova. Abbiamo riscontrato che nello Studio di Impatto Ambientale presentato dalla Chimica Pomponesco spa, in cui sono allegate le valutazione di incidenza sanitaria VIS, non vengono presi in considerazione i risultati dell’Indagine epidemiologica “Viadana II”. In tal senso sollecitammo già l’amministrazione viadanese nel consiglio comunale del 29/09/2015, infatti l’assessore all’Ambiente Alessandro Cavallari, in risposta alla nostra interrogazione del 18/09/2015, assicurò che nel caso la suddetta ditta avesse presentato la VIA, l’amministrazione comunale avrebbe provveduto a predisporre idonee osservazioni”.

Il Movimento 5 Stelle chiede dunque “con determinazione al sindaco Giovanni Cavatorta, che per Statuto Comunale è il primo responsabile della salute dei cittadini, di presentare entro la data ultima del 11 aprile, le osservazioni che riterrà opportune, evidenziando in particolare la grave assenza dei dati dell’ indagine epidemiologica Viadana “Fase II”, al fine di tutelare la salute della popolazione viadanese e nella fattispecie quella pediatrica. Rimaniamo a totale disposizione dell’amministrazione qualora avesse bisogno di supporto per redigere un documento con esperti del settore e con dati a sostegno delle osservazioni che presenteranno”.

© Riproduzione riservata
Commenti