Commenta

PalaRadi, l'atleta di Scandicci
si rompe il naso e in tribuna
duplice svenimento

Un effetto domino che per fortuna non ha sortito conseguenze troppo gravi e che ha evidenziato una volta di più l’importanza della presenza dei sanitari negli impianti sportivi. Molto attivi anche i medici sociali della Pomì Pinardi e Sassarini.
infortunio-palaradi_ev
Nella foto l'intervento dei sanitari sulle tribune del PalaRadi

CREMONA – Non poca apprensione ha destato, verso la fine dell’ultimo match interno della Pomì Casalmaggiore contro la Savino del Bene Scandicci sabato scorso, l’intervento duplice dei sanitari della Padana Soccorso sulle tribune del PalaRadi per un doppio malore occorso a due spettatrici. Per fortuna l’allarme è rientrato poco minuti dopo la conclusione del match. Curiose, tuttavia, sono le modalità che hanno portato al doppio intervento dei sanitari, che diventa triplo se si tiene conto che medici e paramedici già erano “scesi in campo” pochi minuti prima per soccorrere sul parquet l’atleta della Savino del Bene Ikic.

La stessa giocatrice ha infatti riportato una frattura del setto nasale, perdendo anche sangue. Proprio questo particolare ha provocato il doppio malore sulle tribuna: inizialmente una donna è svenuta alla vista dell’infortunio alla giocatrice di Scandicci; in seconda battuta un’altra donna ha accusato un mancamento, in questo caso più lieve, praticamente per lo stesso motivo. Un effetto domino che per fortuna non ha sortito conseguenze troppo gravi e che ha evidenziato una volta di più l’importanza della presenza dei sanitari negli impianti sportivi. Molto attivi anche i medici sociali della Pomì Casalmaggiore Mina Pinardi e Graziano Sassarini.

redazione@oglioponews.it

© Riproduzione riservata
Commenti