Commenta

Sos-teniamoci: sostegno
ai famigliari
dei pazienti gravi

Il Centro di Consulenza Familiare propone un ciclo di incontri, che si caratterizzano come momento di accoglimento, contenimento e rielaborazione del disagio emotivo connesso alla sofferenza del familiare ammalato.
sos-teniamoci-ev
I referenti del progetto

VIADANA – L’ASST di Cremona e il Centro di Consulenza Familiare Onlus di Viadana hanno avviato in collaborazione il progetto “SOS-teniamoci”, che riguarda il sostegno psicologico per i familiari di pazienti affetti da gravi patologie. L’impatto con la sofferenza di un familiare affetto da grave patologia è un momento estremamente difficile da gestire per tutto il nucleo familiare. Le difficoltà psico-emotive possono produrre danni secondari, il carico psico-fisico sostenuto dai familiari (c.d. “caregiver burden”), rischia di interferire nei programmi di cure e rappresenta un elemento prognostico negativo anche per la salute del paziente stesso. Il Centro di Consulenza Familiare propone un ciclo di incontri, che si caratterizzano come momento di accoglimento, contenimento e rielaborazione del disagio emotivo connesso alla sofferenza del familiare ammalato.

Il Percorso consulenziale è completamente gratuito e verrà attuato previo appuntamento presso la sede del Centro a Viadana. Gli operatori-volontari impegnati nel progetto sono: Claudio Losi psicologo e psicoterapeuta, Leda Bastoni psicologa psicoterapeuta e pedagogista, la Federica Tosi psicologa ed educatrice, la Ilenia Gialdi, psicologa e educatrice, il Pasquale De Luca psichiatra e psicoterapeuta, Donata Orlandelli assistente sociale e Rosa Marta consulente familiare. Grazie alla disponibilità del Direttore Medico dell’Ospedale Oglio Po,  Rosario Canino e del Direttore della Medicina, Giorgio Ragni, il progetto partirà presso il reparti di Medicina Acuti e Specialistica del presidio casalasco. Il personale medico ed infermieristico, che è stato adeguatamente informato, segnalerà tramite specifico materiale illustrativo ai familiari interessati l’opportunità di avvalersi di tale sostegno. Sarà, poi, il familiare a contattare il Centro di Consulenza Familiare.

L’iniziativa vede alleate due importanti realtà da anni molto radicate nel territorio (l’Ospedale e il Centro di Consulenza Familiare) ambedue orientate, nelle loro specifiche attività, ad accogliere i bisogni di cura e sostegno dei cittadini. Il Centro di Consulenza Familiare Onlus si trova a Viadana in via Garibaldi 52. Tel.: 0375 781436. Mail: ccfviadana@libero.it.

© Riproduzione riservata
Commenti