Commenta

Strumenti di controllo
antimafia: interpellanza
di Viadana Democratica

"Considerato quanto emerso a mezzo stampa in termini di infiltrazione delle mafie sul territorio provinciale, sarebbe auspicabile che tutti i Comuni aderissero al collegamento Banca dati Nazionale Antimafia e al "Protocollo della Legalità".
perteghella-viadana_ev
Perteghella e il municipio di Viadana

VIADANA – Il gruppo consigliare Viadana Democratica ha presentato un’interpellanza che verrà discussa nella prossimo consiglio del 30 marza. “L’obiettivo – spiega Silvio Perteghella – è di sollecitare l’Amministrazione Comunale ad adeguare i propri strumenti di controllo antimafia nel settore dell’appalti pubblici nel caso non abbia ancora aderito a tale servizio”. “Nella vicina Provincia di Reggio Emilia – prosegue Perteghella -, molti comuni hanno aderito al ‘Protocollo della Legalità’ che consente di estendere l’azione di controllo e di contrasto ai tentativi di infiltrazione della criminalità organizzata anche all’edilizia privata e all’urbanistica attraverso, ad esempio, l’allargamento a nuove e diverse tipologie di strumenti della verifica dell’informativa antimafia; l’obbligo della comunicazione antimafia quindi  anche per i permessi di costruire al di sotto dei settanta mila euro e controlli puntuali sulle ristrutturazioni”.

“Considerato quanto emerso a mezzo stampa in termini di infiltrazione delle mafie sul territorio provinciale – conclude Perteghella -, sarebbe auspicabile che tutti i Comuni e le stazioni appaltante mantovane aderissero al collegamento Banca dati Nazionale Antimafia e al “Protocollo della Legalità”.

redazione@oglioponews.it

© Riproduzione riservata
Commenti