Commenta

Rivarolo del Re,
ecco il nuovo comandante
Stefano Rossolini

Nato a Bozzolo, vive con la famiglia a Martignana di Po. E' reduce da un'esperienza a Calvisano.
nuovo-maresciallo-rossolino-ev
Da sinistra: Caleffi, Rossolini e Vezzoni

RIVAROLO DEL RE – E’ nato a Bozzolo e vive con la famiglia a Martignana di Po. Maggior inserimento nell’area casalasca non si può pretendere. Il nuovo comandante la stazione Carabinieri di Rivarolo del Re Stefano Rossolini, ha queste credenziali che ne accreditano la profonda conoscenza del territorio. Lo si è intuito sabato mattina durante la presentazione in Municipio, a Rivarolo del Re, attraverso il suo sorriso, la spontaneità dei gesti e delle parole non formali. In sostanza “uno di noi” che darà alla popolazione locale garanzia di sicurezza nel difficile lavoro di controllo e sorveglianza. Fieri di questo arrivo anche i due sindaci che lo hanno accolto, Marco Vezzoni di Rivarolo del Re e Davide Caleffi di Spineda, anche presidente dell’Unione di Comuni Lombarda Foedus.

“In tempo di tagli e cancellazioni temevamo che la caserma dei Carabinieri potesse venire accorpata a quella di Casalmaggiore – ha esordito Vezzoni -. Invece ogni tanto per fortuna qualcosa torna a pieno regime e con soddisfazione assistiamo a questo potenziamento che reca fiducia e sicurezza in tutta la nostra popolazione”. Anche Caleffi ha espresso soddisfazione ricordando l’importanza della presenza dei carabinieri che oltretutto potranno intrecciarsi con altre forze dell’ordine operanti nel territorio. “Non possiamo non riconoscere che non appena solleviamo il telefono si vede arrivare il lampeggiante blu delle loro auto”: ha ammesso Caleffi rivolgendo in tal modo implicitamente un ringraziamento all’intera Compagnia di Casalmaggiore guidata dal maggiore Cristiano Spadano. Il maresciallo ordinario Stefano Rossolini, sposato con un bimbo di pochi mesi, arriva da Calvisano dov’era vicecomandante della locale stazione. Numerose le località dove ha prestato servizio dalla pianura alla montagna giungendo adesso a Rivarolo del Re la cui caserma era orfana di comandante dopo la partenza del maresciallo Roberto Pinto. Un altro sottufficiale cui i due sindaci non hanno mancato di rivolgere i ringraziamenti per il servizio svolto sino a poco prima del suo trasferimento.

Rosario Pisani

© Riproduzione riservata
Commenti