Commenta

Disguido con l'ora legale:
alcune persone restano
chiuse nel cimitero di Bozzolo

Il cimitero di Bozzolo per la seconda volta entra in cronaca poiché l'altro giorno qualcuno si era introdotto nel camposanto forzando con uno strumento il cancello per compiere dei vandalismi e rubare fiori.
cimitero-bozzolo_ev
Nella foto il cimitero di Bozzolo

BOZZOLO – Una decina di persone è rimasta chiusa dentro al cimitero di Bozzolo subendo qualche disagio dal punto di vista emotivo. Si sa che al camposanto si passa solitamente solo il tempo necessario per portare un fiore sulla tomba dei propri cari, ma quando l’orario si allunga e soprattutto le tenebre cominciano a scendere sul luogo, ognuno preferirebbe tornare a casa.

Purtroppo sabato pomeriggio alcuni dei visitatori non ha fatto i conti con l’ora legale confidando che il cancello si dovesse chiudere alla solita ora. Complice l’errore di non avere regolato il timer sull’orario legale, ad un certo punto l’ingresso si è chiuso lasciando i protagonisti della disavventura a guardarsi in faccia. Qualcuno dall’esterno per fortuna si è accorto di quanto accadeva ed ha chiamato i Carabinieri. Poi con l’utilizzo del cellulare è stato rintracciato un dipendente del Comune, il quale conoscendo il custode ha permesso che la situazione si risolvesse.

Il cimitero di Bozzolo per la seconda volta entra in cronaca poiché l’altro giorno qualcuno si era introdotto nel camposanto forzando con uno strumento il cancello per compiere dei vandalismi e rubare fiori. Un gesto che è stato duramente e amaramente denunciato dal sindaco durante un incontro pubblico.

Rosario Pisani

© Riproduzione riservata
Commenti