Commenta

Fugge dal Rems di Mezzani
un giorno dopo l'arrivo:
ricerche anche nell'Oglio Po

La Rems di Mezzani è la seconda struttura in Emilia, dopo quella di Bologna, adibita a residenza per l’esercizio di misure di sicurezza. Ambienti ideati e creati dallo Stato per sostituire gli Ospedali psichiatrici chiusi in Italia. Da giovedì però la fuga dello straniero ha messo in allarme l’istituto.
rem-mezzani_ev

MEZZANI – Controlli  anche nel casalasco e viadanese da parte delle forze dell’ordine per cercare un tunisino di 30 anni scappato da una struttura psichiatrica nel parmense. L’uomo era stato rilasciato dal carcere di Piacenza soltanto nella giornata precedente (mercoledì) e dopo un solo giorno di permanenza presso il “Rems” di Mezzani Inferiore è riuscito a far perdere la tracce. Non si conosce il grado di pericolosità e nemmeno per quale reato fosse stato condannato in quanto le autorità mantengono il massimo riserbo sulla vicenda.

L’unico dato certo è che lo straniero è scappato dal luogo in cui era stato assegnato, approfittando del buio della notte. La Rems di Mezzani è la seconda struttura in Emilia, dopo quella di Bologna, adibita a residenza per l’esercizio di misure di sicurezza. Ambienti ideati e creati dallo Stato per sostituire gli Ospedali psichiatrici chiusi in Italia. Da giovedì però la fuga dello straniero ha messo in allarme l’istituto che le controlla allertando le forze dell’Ordine di tutto il territorio alla ricerca del personaggio di cui non ci sono più tracce, prima che possa causare problemi a se stesso e ad altri.

Rosario Pisani

© Riproduzione riservata
Commenti