Commenta

M5S, appuntamento in piazza
per trivelle e legittima
difesa. E risposta a Zucchini

Saranno presenti dalle 11 due portavoce 5 Stelle, il Consigliere regionale Andrea Fiasconaro e il parlamentare Danilo Toninelli, che si confronteranno con i cittadini sul quesito referendario e racconteranno iniziative e proposte in Regione e in Parlamento.
m5s-viadana_ev

VIADANA – Domenica 10 aprile dalle ore 10 in Piazza Matteotti a Viadana il Movimento 5 Stelle organizzerà un evento informativo per promuovere la partecipazione del Referendum Popolare sulle trivellazione del 17 aprile. Saranno presenti dalle 11 due portavoce 5 Stelle, il Consigliere regionale Andrea Fiasconaro e il parlamentare Danilo Toninelli, che si confronteranno con i cittadini sul quesito referendario e racconteranno iniziative e proposte in Regione e in Parlamento.

Inoltre i consiglieri pentastellati viadanesi saranno a disposizione dei cittadini per autenticare la raccolta firme sulla proposta di legge d’iniziativa popolare “Misure urgenti per la massima tutela del domicilio e per la difesa legittima” che intende punire più severamente chi si macchia del crimine di violazione del domicilio.

Nel mentre il Movimento ha risposto all’assessore Ilaria Zucchini in merito alle ultime novità per quanto concerne la scuola di musica. “Vorremmo evidenziare che come M55 Viadana abbiamo utilizzato per ogni nostra decisione una modalità di analisi e di ascolto dei cittadini. Anche per quanto riguarda le decisioni, prese dalla giunta, relative alla scuola di musica ci siamo fatti portavoce di alcune perplessità degli utenti senza alcuna volontà propagandistica”.

“Capiamo le difficoltà economiche – proseguono i pentastellati – ma per noi è fondamentale la tutela della cultura in ogni sua forma e riteniamo la musica un pilastro socioculturale importante del nostro territorio che deve essere sostenuto e per questo abbiamo chiesto garanzie a tutela della scuola comunale di musica. La scelta di un bando è legittima, ma non deve essere dimenticato che “Ars Musica” è stata fondata dal Comune, il quale nomina un membro del consiglio e, come da convenzione, decide le quote annuali e ha funzioni di valutazione e controllo sulle attività.

redazione@oglioponews.it

© Riproduzione riservata
Correlati
Commenti