Commenta

Non si salverà nemmeno il
"pioppo dell'allocco". Gev al lavoro
per la sicurezza dei passanti

Intanto vista la pericolosità di alcune manovre, il comune di Casalmaggiore ha contattato le Guardie Ecologiche Volontarie perché tengano lontano dalle operazioni i passanti: la zona Lido Po è stata completamente transennata.
pioppi-lido-po_ev
Nella foto un momento spettacolare delle operazioni

CASALMAGGIORE – Anche il cosiddetto “pioppo dell’allocco” verrà abbattuto: l’esemplare si era salvato per la nidificazione di questo animale, che però in realtà ha già abbandonato l’albero, come è stato spiegato dopo i controlli nella giornata di martedì. Anche in questo caso, insomma, l’abbattimento è inevitabile secondo l’Ufficio Ambiente del comune, che ha seguito le perizie degli agronomi. A rischio inoltre vi sarebbe un altro pioppo nero: come già scritto nelle scorse ore, si attende in questo caso la potatura al castello, prima di trarre conclusioni.

Intanto vista la pericolosità di alcune manovre, il comune di Casalmaggiore ha contattato le Guardie Ecologiche Volontarie perché tengano lontano dalle operazioni i passanti: la zona Lido Po è stata completamente transennata e il consiglio, a chiunque non potesse fare a meno di osservare il taglio dei pioppi, è di restare sull’argine maestro, da una posizione sopraelevata e in piena sicurezza. I lavori infatti sono proseguiti per l’intera giornata di mercoledì, richiamando diversi curiosi attenti e attirati dalla spettacolarità delle operazioni, senza chiaramente dimenticare l’indignazione di chi non ha accettato di buon grado questa decisione (su Facebook i commenti si sprecano e il fronte dei contrari non sembra avere subito “perdite”).

Tornando ai lavori, nel dettaglio, i pioppi vengono sfrondati, i rami (alcuni davvero imponenti) sono poi messi in sicurezza e annodati da una particolare gru della ditta Flisi di Commessaggio che, una volta sollevati questi ultimi, li posa a terra, dove la parte del fogliame e il verde vengono separati dal tronco, mentre si procede a ricavare mediante una motosega pezzi di legna più piccoli. Le operazioni proseguiranno anche nei prossimi giorni.

Giovanni Gardani

© Riproduzione riservata
Correlati
Commenti