Commenta

Ponteterra, la Materna Braga
torna a nuovo e si amplia:
e pure la politica va d'accordo

La festa di sabato ha di fatto dato il via a una nuova vita per la struttura, con la nuova ala dell’asilo inaugurata e la ristrutturazione generale, realizzata col sostegno di CariVerona e della Fondazione Comunità Mantovana, oltre che dell’amministrazione del sindaco Aldo Vincenzi.
materna-braga_ev
Nella foto un momento dell'inaugurazione

PONTETERRA (SABBIONETA) – Una festa di inaugurazione in piena regola: con i palloncini, i canti, i sorrisi dei più piccoli per la Materna Braga di Ponteterra, frazione di Sabbioneta, a pochi passi dal territorio casalasco. Una struttura di cento anni circa, originariamente retta dalle suore e oggi gestita da tre maestre, Samanta Bottoli, Margaret Marchini e Claudia Diotti e dall’aiutante Lia Pederzani.

Una struttura d’eccellenza, peraltro, che ospita bambini da tutto il comprensorio, con attività che svariano dalla musica, alla danza, alla ginnastica, con lezioni ad hoc spesso organizzate grazie anche all’intervento di papà e mamme volontarie. Si è parlato di riciclo, di botanica, di piccoli accorgimenti anche medici e salutari, quasi sempre con l’ausilio di genitori insegnanti a seconda delle proprie competenze. Tra le iniziative più sentite spicca la “Notte delle Stelline”, quando i bambini dormono alla sera nella scuola tutti insieme, dopo aver guardato le stelle ed essersi raccontati favole di fantasmi. Una scuola, che è anche un piccolo esempio di democrazia: quando si va in gita, infatti, tocca ai genitori votare e vedere chi è in maggioranza. Ad abbellire il tutto il murales realizzato dalla pittrice Mara Magni.

Tornando all’inaugurazione, era presente il Cda con la presidente Elisa Gardini, la vice Donatella Davo e i consiglieri Pietrangelo Gozzi, Elena Ferrari e Alessandro Maroli: e a tal proposito, va detto che per una volta a Sabbioneta maggioranza e minoranza sono andate d’accordo, perché questa scuola ha creato un clima di dialogo e incontro. La festa di sabato ha di fatto dato il via a una nuova vita per la struttura, con la nuova ala dell’asilo inaugurata e la ristrutturazione generale, realizzata col sostegno di CariVerona e della Fondazione Comunità Mantovana, oltre che dell’amministrazione del sindaco Aldo Vincenzi. Oggi, grazie a queste migliorie, la Materna di Ponteterra ha così a disposizione pure una sezione Primavera, riservata a bambini più piccoli, dai 2 ai 3 anni.

Don Alessandro Maffezzoni, vicario di Sabbioneta, ha benedetto la giornata, mentre è stato annunciato l’evento del prossimo 2 giugno, ossia “Bambini sugli alberi”: sugli Arginelli dei Gonzaga, grazie al comune, agli Amici dell’Ambiente del Presidente Lorenzo Pallini e all’amico contadino Paolo Scaglioni, ogni bambino della Materna Braga pianterà un esemplare e poi se ne prenderà cura nel corso del tempo. Imparando a divenire guardiano di un albero. A conferma che alla scuola di Ponteterra si insegna davvero ad essere cittadini di domani.

Giovanni Gardani 

© Riproduzione riservata
Commenti