Commenta

Ventenne
di Sabbioneta
scippato in discoteca

"Ero in discoteca - spiega il giovane -, da dietro mi hanno tirato la collana, rompendomela. Una collana d'oro regalatami per la prima comunione. Mi sono girato per vedere chi fosse stato ma con tutta la gente che c'era...".
jacques-ev
I segni dello scippo

VERONA / SABBIONETA – Una serata in un locale di Verona, una festa affollatissima in cui il divertimento ha lasciato spazio alla rabbia. Jacques Lodi Rizzini è un ragazzo di 20 anni residente a Sabbioneta che nello scorso week end è stato vittima di uno scippo. “Ero in discoteca – spiega il giovane -, da dietro mi hanno tirato la collana, rompendomela. Una collana d’oro regalatami per la prima comunione. Mi sono girato per vedere chi fosse stato ma con tutta la gente che c’era…”.

Jacques si è sfogato anche sui social network, di ritorno dalla nottata veronese: “Povere persone mi dispiace per voi, non avete altro da fare che andare a scippare gente in discoteca”. Frasi a cui il ventenne ha aggiunto una foto: quella dell’abrasione al collo, data dallo sfregamento della collana, strappata in un locale che secondo Jacques era “troppo affollato”.

Simone Arrighi

© Riproduzione riservata
Commenti