Commenta

"Correva l'anno 1415":
la storia di Viadana
a teatro

piazza-manzoni-viadana_ev

VIADANA – Correva l’anno 1415 quando Viadana passò, dopo oltre tre secoli, dal dominio dei Marchesi Cavalcabò alla casata Mantovana dei Gonzaga. L’associazione Amatori del Teatro di Viadana, tramite le compagnie affiliate: “Cot e Crud ad Viadana” e “Il Pentalfa” giovedì 12 maggio porterà in scena alle ore 21, la propria versione dei fatti, in vero un pizzico buffonesca e alquanto romanzata, dal titolo appunto: “Correva l’anno 1415”. L’opera, scritta e diretta da Alberto Azzini sulla base delle notizie storiche fornite dal professor Dante Chizzini, racconterà un avvenimento che risale a 600 anni or sono, con un linguaggio consono al periodo rinascimentale. La pièce sarà musicata dal gruppo Salieri di Casalmaggiore, diretto dal maestro Fabio Fava. L’evento è promosso da Assessorato alla Cultura della locale municipalità e sponsorizzato dall’Ottica Cavatorta di Viadana. Ad esibirsi sul palco, oltre all’autore-regista Alberto Azzini saranno: Ivan Trivellato, Alessia Peschiera, Cesare Boldrini, Laura Campanini, Ornella Campanini, Filippo Barra, Maria Cristina Visioli, Palmina Gualtieri, Fabio Fava, Costantino Diana, Roberto Canzian e Romeo Carità, il tutto coordinato da Rina Lanzoni la “preziosa” aiuto di scena del gruppo. L’ingresso è ad offerta libera.

© Riproduzione riservata
Commenti