Commenta

Stop ai profughi sul treno
senza biglietto: la stretta
dei controllori della Mi-Cr-Mn

treno-bozzolo-stazione-ev
La stazione di Bozzolo

BOZZOLO – Stop ai profughi che salgono sul treno senza biglietto. Trenord ha infatti messo un freno ad un fenomeno che era ormai diventato quotidiano. Così nelle stazioni della Mantova-Cremona-Milano, soprattutto in quelle piccole dove è più facile controllare l’afflusso dei passeggeri, all’arrivo del treno viene aperta una sola porta, da cui il controllore verifica il possesso dei titoli di viaggio per chi sale. E’ accaduto a Bozzolo, dove non si fanno più salire coloro che dichiarano di dover andare a Cremona o a Milano ma di non avere i soldi per il biglietto. Stessa scena a Piadena, ma anche a Cremona, dove vengono aperte solo alcune carrozze per monitorare chi sale sul treno. Coloro che cercano di salire sono spesso immigrati richiedenti asilo, in attesa del  riconoscimento dello stato di rifugiati, che cercano un modo un po’ diverso per trascorrere la giornata, spostandosi da una città all’altra.

Laura Bosio

© Riproduzione riservata
Commenti