Commenta

Premi "On the road"
per i ragazzi del
liceo di Viadana

"Un polittico per via Convento, una strada racconta" è il medio metraggio vincitore del 1° premio al concorso indetto dal prestigioso Palazzo Magnani di Reggio Emilia
on-the-road-ev
La classe che riceverà il premio

VIADANA – Nuovi riconoscimenti artistici per il Liceo di Viadana. “Un polittico per via Convento, una strada racconta” è il medio metraggio vincitore del 1° premio al concorso “On the road” indetto dal prestigioso Palazzo Magnani di Reggio Emilia. Il video, della durata di 25 minuti, rappresenta l’ultima produzione realizzata nel contesto del Progetto Paesaggio, già arricchito da altri riconoscimenti e soddisfazioni per tutti coloro che vi hanno aderito. Per questo nuovo video, la classe VAS, concentrandosi sui concetti di paesaggio urbano, innesti e trasformazioni, ha scelto di dedicarsi ad una zona precisa di Viadana, ovvero via Convento che, come riporta la breve sinossi “è una strada periferica dell’abitato del Comune di Viadana dove innesti architettonici, abbandono e rovina risultano particolarmente incidenti. Il percorso filmico, che si svolge nello spazio e nel tempo, ha inteso valorizzare sia un passato remoto poco noto e documentato sia un presente particolarmente anonimo. Come in un’antologia di Spoon River, le case fungono da lapidi facendo affiorare storie di donne e uomini che ridonano senso ad una condizione urbana come tante, ma non per questo da ignorare”.

La docente Neri Saccani, coordinatrice del progetto, afferma: “Come sempre, gli sforzi profusi nella realizzazione di un progetto assumono il prestigio dovuto quando arrivano i riconoscimenti dall’esterno della scuola. Questo video è l’esito di un percorso scandito da letture, incontri con esperti, sopralluoghi, riprese fotografiche , filmati, riflessioni e produzione di testi inediti. Gli studenti non hanno voluto imboccare la strada della polemica fine a stessa, bensì percorrere la via dell’esplorazione e della conoscenza. Prendendo le dovute distanze dalla superficialità, sono riusciti a realizzare un video che mette sotto la lente d’ingrandimento un luogo anonimo e bisognoso di cure. Via Convento, fino alla realizzazione del video, è stata per tutti noi un luogo da percorre velocemente in auto, un anonimo corridoio urbano e null’altro. Oggi invece è uno spazio degno di attenzione perché contiene qualcosa che ci appartiene”.

Ora si attende la premiazione che è prevista per il 4 giugno presso Palazzo Magnani in Corso Garibaldi a Reggio Emilia. La serata vedrà l’evento contestualizzato in una cornice ad hoc e connessa con la mostra dedicata al fotografo americano Walker Evans, intitolata Anonymous.

© Riproduzione riservata
Commenti