Commenta

Torrione Estense, il comune
fa appello ai cittadini per
il recupero: "Basta una mail"

“L’iniziativa lanciata dal Governo – dichiara l’Assessore Pamela Carena – rappresenta un’occasione per tentare di valorizzare, attraverso la partecipazione attiva e la collaborazione dei cittadini, alcuni angoli o manifestazioni del territorio con contributi che non uscirebbero dalle casse comunali".
torrione_ev
Nella foto il Torrione Estense

CASALMAGGIORE – Basta un’e-mail per recuperare luoghi o sostenere iniziative culturali. Per recuperare, ristrutturare o reinventare dei luoghi pubblici per il bene della collettività o per finanziare progetti culturali il Governo mette a disposizione 150 milioni di euro. Fino al 31 maggio tutti i cittadini potranno segnalare quindi all’indirizzo di posta elettronica bellezza@governo.it un luogo pubblico da recuperare, ristrutturare o reinventare per il bene della collettività o una manifestazione da sostenere.

Una commissione ad hoc stabilirà a quali progetti assegnare le risorse. Il relativo decreto di stanziamento sarà emanato il 10 agosto 2016. L’amministrazione Comunale di Casalmaggiore, viste le varie realtà del territorio e valutato gli interventi necessari o le iniziative che potrebbero rientrare tra quelle ammissibili al finanziamento, perché rispondenti alle caratteristiche richieste, propone ai cittadini di segnalare, inviando un’e-mail a bellezza@governo.it  la seguente proposta: “Restauro Torrione estense”. Sul sito www.torrionecasalmaggiore.it  – accessibile dalle ore 12 del 26 Maggio – sarà possibile tramite un semplice click inviare il format precompilato di un’email, contenente unicamente la segnalazione relativa al Torrione, direttamente all’indirizzo bellezza@governo.it. Per ulteriori informazioni www.governo.it

“L’iniziativa lanciata dal Governo – dichiara l’Assessore Pamela Carena – rappresenta un’occasione per tentare di valorizzare, attraverso la partecipazione attiva e la collaborazione dei cittadini, alcuni angoli o alcune manifestazioni del territorio con contributi che in questo modo non uscirebbero dalle casse comunali. Un invito dunque è rivolto a tutti i cittadini, al loro senso civico, alla loro voglia di partecipazione, ad inviare, entro il 31 maggio 2016, compiendo un piccolo gesto, una semplice e-mail. Proviamo tutti insieme a far conoscere le nostre bellezze, chiediamo tutti insieme un sostegno, facciamo sentire la nostra voce e in attesa dell’esito, incrociando le dita”.

redazione@oglioponews.it

© Riproduzione riservata
Correlati
Commenti