Commenta

Una mail per
il restauro della
Torre dell'Orologio

L'amministrazione comunale di Rivarolo Mantovano propone ai cittadini di scrivere al Governo.
rivarolo-mantovano-ev
La Torre dell'Orologio

RIVAROLO MANTOVANO – Rivarolo Mantovano aderisce al progetto bellezza@governo.it e candida il restauro della Torre dell’Orologio. Basta una e-mail per segnalare e recuperare luoghi e beni pubblici pubblici degradati o per finanziare progetti culturali di valenza territoriale: il Governo mette a disposizione 150 milioni di euro. Fino al 31 maggio i Cittadini potranno segnalare un intervento da effettuare ad un’apposita Commissione governativa, che deciderà quali priivilegiare, scrivendo all’indirizzo di posta elettronica bellezza@governo.it. Il relativo decreto di stanziamento sarà emanato il 10 agosto 2016. L’amministrazione comunale di Rivarolo Mantovano, propone ai cittadini di segnalare la seguente proposta: “Progetto di miglioramento strutturale del Palazzo Pretorio – Torre dell’Orologio”.

“L’iniziativa lanciata dal Governo – dichiara il sindaco Massimiliano Galli – rappresenta un’occasione per tentare di valorizzare, attraverso la partecipazione attiva e la collaborazione dei cittadini, un bene, la Torre dell’Orologio, che da anni aspetta di essere recuperato non solo visivamente, ma anche alla fruizione della comunità locale. Rivolgo pertanto l’invito a quanti abbiano a cuore la tutela del nostro patrimonio artistico, perché inviino, entro il 31 maggio 2016, una semplice e-mail di supporto all’azione dell’Amministrazione provando tutti insieme a far sentire la propria voce, pur nel mare delle segnalazioni che giungeranno da tutta l’Italia”.

A partire da lunedì 30 maggio, sul sito del Comune di Rivarolo Mantovano e da subito sui profili facebook “Vivi Rivarolo Vivi Cividale” e “Palazzo del Bue”, è possibile trovare tutte le indicazioni per segnalare la proposta, compreso il fac-simile della e-mail, che ogni cittadino può inviare all’indirizzo di posta elettronica bellezza@governo.it.

© Riproduzione riservata
Commenti