Commenta

Basket, Piadena sogna
e ora è in finale con Saronno
E' Più fuori tra gli applausi

Ora, per la prima volta nei playoff, Piadena dovrà giocare con il fattore campo contrario: contro Saronno, prima dell’altro girone, si parte infatti sabato prossimo in trasferta, mentre mercoledì 8 giugno gara-2 in casa. L’eventuale “bella” sarebbe ancora a Saronno.
piadena-basket-festa_ev
Nella foto la festa di Piadena

PIADENA/CASALMAGGIORE – Piadena festeggia una storica finale per il salto in serie B, Casalmaggiore impreca e si rammarica, ma si guadagna anche gli applausi di tutti gli appassionati. Questi i due verdetti usciti tra venerdì e sabato sera nella pallacanestro casalasca, impegnata con le due battistrada nei playoff promozione di C Gold e di serie D.

Casalmaggiore ha perso a Erba non riuscendo a rovesciare il fattore campo contro una squadra davvero tosta, che del resto in stagione (tra campionato e playoff) aveva perso soltanto due partite, una delle quali proprio contro l’E’ Più. Senza Cornacchione, l’uomo migliore dal punto di vista realizzato, la squadra di Vencato è rimasta a lungo in gara, anche se non è mai riuscita a mettere la testa avanti, perdendo onorevolmente 65-58. A onor del vero anche Erba aveva qualche assenza, e in ogni caso il team di casa ha meritato, il che comunque non toglie l’onore delle armi a Casalmaggiore, dopo un’annata decisamente sopra le righe e che da pochi poteva essere pronosticata, a ottobre, così ricca di soddisfazioni e partite giocate (ben 34).

MgK Vis Piadena, invece, fa festa in casa, in una serie playoff che dunque, per le due casalasche, ha rispettato in pieno il fattore campo: nelle sei sfide giocate (tre a testa) ha sempre vinto chi era in casa. Contro il pericolosissimo Bernareggio (squadra imbottita di talenti under 20 dell’Armani Milano, per capirci), il Corona Platina di coach Mazzali è partito fortissimo, mettendo subito un buon divario di 14 punti sugli avversari, mantenuto sino all’intervallo. Poi l’ovvio rientrato degli ospiti, che hanno rosicchiato punti su punti, senza però riuscire ad avere il guizzo finale: Piadena ha infatti respinto Bernareggio fino al 71-66 conclusivo, con quel gap di 5 punti minimo e rischioso ma sufficiente per fare festa. Ora, per la prima volta nei playoff, Piadena dovrà giocare con il fattore campo contrario: contro Saronno, prima dell’altro girone, si parte infatti sabato prossimo in trasferta, mentre mercoledì 8 giugno si giocherà gara-2 in casa. L’eventuale “bella” sarebbe ancora a Saronno: come Casalmaggiore, Piadena eguaglia il suo record storico, ossia la possibilità di giocare una finale playoff (per l’E’ Più in D, per Piadena in C Gold). Ora il Corona Platina proverà ad andare oltre, per aggiornare gli almanacchi.

Giovanni Gardani

© Riproduzione riservata
Commenti