Commenta

Lega di Cultura, Morandi
e Azzali a Torino al convegno
sull'uccisione degli animali

Una giornata destinata ad animare il dibattito, come lo stesso Morandi ha evidenziato “anche perché nel precedente convegno sul tema al quale siamo stati invitati a Milano, abbiamo ricevuto qualche contestazione da parte di alcuni gruppi animalisti: in realtà noi abbiamo documentato una realtà quotidiana”.
morandi-azzali_ev
Nella foto Morandi e Azzali

TORINO/PONTIROLO – La Lega di Cultura di Pontirolo, prossima (nel 2017) a festeggiare i 50 anni di attività, sarà protagonista il prossimo 9 giugno a Torino per un incontro e una riflessione sullo sfruttamento e sull’uccisione degli animali nel mondo contadino degli anni ’50 nella Bassa Padana. Per questo Giuseppe Morandi e Gianfranco “Micio” Azzali, documentaristi di un mondo perduto e anime della Lega di Cultura, andranno in trasferta nella città sabauda per presentare “I Paisan”, uno dei capolavori dello stesso Morandi, già apprezzato in tutta Italia e in diversi paesi del mondo, oltre a “Il colore della bassa”, già presentato a Venezia e che ritorna sullo stesso tema cinquanta anni più tardi. L’evento è organizzato presso la “Cavallerizza Irreale” (ex Cavallerizza Reale) in via Verdi a Torino da studenti dell’Università degli Studi di Torino e si aprirà proprio con la proiezioni dei film di Morandi a partire dalle 16.30.

Una giornata destinata ad animare il dibattito, come lo stesso Morandi ha evidenziato “anche perché nel precedente convegno sul tema al quale siamo stati invitati a Milano, abbiamo ricevuto qualche contestazione da parte di alcuni gruppi animalisti: in realtà noi abbiamo documentato una realtà quotidiana”. A Torino, durante la giornata, dopo i due documentari seguirà una esposizione delle argomentazioni di Sandro Zucchi intitolata “Otto argomenti per uccidere gli animali”. Sandro Zucchi è Professore di Filosofia del linguaggio all’Università degli Studi di Milano, dove tiene il corso di “Cognizione, linguaggio e diritti degli animali”. Questi analizzerà e discuterà otto argomenti tipici a favore dell’uccisione degli animai. Peraltro tra un evento e l’altro ci saranno pause con thé e dolci vegani. Alla conclusione del dibattito con il professor Zucchi sarà servita una cena vegana a offerta libera.

Giovanni Gardani 

© Riproduzione riservata
Commenti