Un commento

Rivarolo Mantovano,
impegno per il sociale:
i sindacati applaudono scelte

Senza alzare le tasse, ma anzi in alcuni casi riducendole (si pensi alla prossima bolletta dei rifiuti, più leggera nonostante l’avvio della Raccolta Differenziata Porta a Porta) non solo si sono mantenuti tutti i servizi, ma sono stati attuati investimenti nel settore della cultura e delle politiche giovanili" spiega Galli.
galli-rivarolo_ev

RIVAROLO MANTOVANO – Giovedì scorso si è tenuto l’incontro conclusivo tra l’Amministrazione Comunale di Rivarolo Mantovano rappresentata dal Sindaco Massimiliano Galli, le Organizzazioni Sindacali CGIL-CISL-UIL Confederali territoriali e le Organizzazioni Sindacali dei Pensionati SPI CGIL- FNP CISL- UILP UIL con i rappresentanti Giovanni Azzali e Silvano Lini.

Nonostante il quadro di difficoltà economica, finanziaria e normativa in cui gli enti locali sono costretti ad operare, le parti condividono l’opportunità di mettere in campo tutte le azioni possibili volte a salvaguardare la quantità e qualità dei servizi e a sostenere i redditi più bassi e le famiglie in difficoltà.
A tal proposito è stato richiamato il Protocollo d’Intesa fra Anci Lombardia e Sindacati Confederali siglato in data 18 gennaio 2016, nel quale si sottolinea che: “Dalla crisi si esce rafforzando le istituzioni locali di prossimità come il Comune, rendendole protagoniste di un nuovo patto per lo sviluppo e registe di una rete territoriale composta da più attori, per elaborare una lettura dei bisogni e costruire risposte condivise. In questo contesto un ruolo importante assume il sindacato confederale. Relazioni sindacali costruttive sono importanti per costruire una azione condivisa pur nella reciproca autonomia di ruoli e funzioni”.

“Pur in un contesto, come quello attuale – spiega il Sindaco Galli – dove nella fattispecie di Rivarolo Mantovano i trasferimenti statali nel 2016 sono nell’ordine di un decimo di quelli del 2010 (da oltre 600 mila euro annui a poco più di 60 mila) l’Amministrazione Comunale di Rivarolo Mantovano sta perseguendo obiettivi di medio lungo periodo fondamentali per la crescita e lo sviluppo di un intero tessuto comunitario. Senza alzare le tasse, ma anzi in alcuni casi riducendole (si pensi alla prossima bolletta dei rifiuti, più leggera nonostante l’avvio della Raccolta Differenziata Porta a Porta di quella degli anni precedenti) non solo si sono mantenuti tutti i servizi, ma sono stati attuati investimenti nel settore della cultura e delle politiche giovanili”.

“Si pensi ad esempio – continua Galli – agli investimenti infrastrutturali negli Istituti scolastici di ogni ordine e grado, al recupero del patrimonio culturale pubblico in chiave di restituzione alla fruizione comunitaria delle storiche Porte Mantova e Parma o alle opportunità per i giovani (coworking) e per il territorio intero (spazio espositivo) rese possibili grazie alla “scommesa” di Palazzo del Bue”. I responsabili sindacali presenti Azzali e Lini al termine dell’incontro hanno spiegato “che il lavoro svolto dall’Amministrazione Comunale di Rivarolo Mantovano è ascrivibile alla logica del “cambiamento con discontinuità” dove i cardini dell’azione amministrativa sono la lungimiranza delle scelte, l’interesse generale della Comunità e una preminente attenzione alle persone si sposano con i principi di sussidiarietà, solidarietà e sostenibilità”.

redazione@oglioponews.it

© Riproduzione riservata
Commenti
  • Sorcio Verde

    Il caldo di questi giorni ha peggiorato il soggetto…