Commenta

Bozzolo, ennesima farsa:
Consiglio riconvocato
per le 22,30 di oggi

La seduta di martedì salta per l'uscita delle minoranze dopo la presentazione di un nuovo consigliere. Stasera 90' per evitare il commissariamento.
consiglio-bozzolo-ev
Il conciliabolo tra sindaca, segretario e giunta

BOZZOLO – Se non ci fosse il rispetto per un’istituzione democratica qual è il consiglio comunale, verrebbe la tentazione di parlare di “autentica farsa”. Difficile trovare un altro paragone per descrivere l’ennesima sceneggiata andata in onda nell’aula consigliare di Bozzolo martedì sera. Il sindaco facente funzioni, Cinzia Nolli, ha richiamato i componenti dell’assemblea per la quarta volta in poche settimane nel tentativo di approvare questo tormentoso bilancio ed evitare così il temuto congelamento di ogni attività con l’arrivo del Commissario. Ma dopo nemmeno quindici minuti il disastro si era di nuovo compiuto poiché al momento della presentazione di un nuovo consigliere, Raffaele Caporale, in surroga alla dimissionaria Diletta Pasetti, la sala si è svuotata con l’abbandono di tutti i componenti la minoranza. Mezzora di sospensione per dare la possibilità ai contestatori di rientrare, ma l’attesa è stata inutile perché nessuno di loro ha terminato in tempo utile di sorseggiare il caffè al bar Odeon, mandando a monte anche questa ennesima occasione di ricucitura.

Diverse le ragioni di questo ulteriore strappo, dall’impossibilità di conoscere il curriculum del nuovo arrivato, come detto dal capogruppo dell’opposizione Giacomo Resta, alla mancanza di documentazione necessaria per la riunione consigliare decisa in tempi così ristretti. E ancora più accelerata la decisione arrivata ieri sera alle 22 da pare della sindaca dopo un lungo conciliabolo con i suoi e la segretaria comunale: nuova riunione fissata per mercoledì, con gli stessi punti all’ordine del giorno. Mutato solo l’orario, alle 22.30 per rispettare le 24 ore che la norma prevede necessaria per avvisare tutti i consiglieri. Una decisione che ha lasciato amcora una volta inebetito il pubblico tra cui il capogruppo provinciale della Lega Nord Cedrik Pasetti secondo il quale la convocazione in seconda serata sarebbe possibile solo se la prima non fosse stata ritenuta valida. Ipotesi annullata dalla presenza di tutto il Consiglio come l’appello ha confermato. “Quella di mercoledì sarà una convocazione valida, signor Pasetti, abbiamo letto bene il regolamento”: ha ribadito la sindaca per dissolvere ogni dubbio. Quindi convocazione alle 22.30 di stasera con a disposizione novanta minuti per superare la burrasca e arrivare in porto non oltre la mezzanotte. Perché a quell’ora scade il termine per presentare il bilancio ed evitare il commissariamento. Stavolta per sempre, senza più tempi supplementari.

Rosario Pisani

© Riproduzione riservata
Commenti