Commenta

Farina-Raineri-Viti, al Bar
dello Zuccherificio è aperitivo
olimpico con i campioni

Spazio ai sorrisi e ai cin cin, doverosi, con il presidente dell’Eridanea Marzio Azzoni, i tecnici delle giovanili e alcuni tifosi, oltre ai gestori del bar. Nella speranza che un altro aperitivo olimpico, con qualche campione del futuro, non tardi ad arrivare.
aperitivo-campioni_ev

CASALMAGGIORE – Un momento conviviale molto semplice, senza cerimonie, senza discorsi, solo con la voglia di stare insieme. Semplice come Gianluca Farina e Simone Raineri, i due campionissimi che hanno regalato a Casalmaggiore sei esperienze olimpiche, oltre che quattro medaglie, mettendo sempre il sacrificio dello sport davanti a tutto. Ora che la carriera è terminata anche per Simone, dopo l’ultimo titolo italiano dello scorso 26 giugno, un bicchierino e un cin cin tra amici possono concederselo.

E così l’allenatore dei miracoli Umberto Viti, prossimo agli 80 anni (arriveranno il 13 agosto prossimo) e stimolato dai tifosi e da alcuni soci della Canottieri Eridanea, ha pensato di radunare un gruppetto di sostenitori, appunto, per regalare loro quattro chiacchiere e due-tre foto con Gianluca e Simone. Un aperitivo pane e salame, letteralmente, consumato al Bar dello Zuccherificio, che ha fortemente voluto questo momento. “I risultati di questi due ragazzi – ha spiegato Viti – hanno portato a livello mondiale il valore della Canottieri Eridanea e sono stati ottenuti con duri allenamenti giornalieri anche durante il periodo scolastico per Raineri e l’impegno lavorativo per Farina”.

Proprio così, una storia che Viti conosce molto bene, per averla vissuta in prima persona da allenatore, e che, oltre gli ori, l’argento e il bronzo della leggenda olimpica, a Casalmaggiore tutti hanno avuto modo di ascoltare e apprezzare. “La testa – ha ripetuto Viti – è stato il dettaglio più importante, oltre alle indubbie doti fisiche. Perché questa ha fatto la differenza, garantendo la capacità di rialzarsi anche nei momenti più duri”.

Nella foto scatto ricordo coi tifosi

Nella foto scatto ricordo coi tifosi

Viti si è detto orgoglioso di avere allenato ragazzi del genere, assieme a Pietro Raineri, papà di Simone, per due motivi: i due campioni hanno sempre avuto l’umiltà e la saggezza di seguire le varianti nel sistema di allenamento inserite dallo stesso coach, una certezza visti i risultati; soprattutto Gianluca ha già iniziato da anni la carriera da allenatore (è ex anche della Nazionale), mentre Simone potrebbe presto intraprenderla. Poi spazio ai sorrisi e ai cin cin, doverosi, con il presidente dell’Eridanea Marzio Azzoni, i tecnici delle giovanili e alcuni tifosi, oltre ai gestori del bar. Nella speranza che un altro aperitivo olimpico, con qualche campione del futuro, non tardi ad arrivare.

Giovanni Gardani

© Riproduzione riservata
Commenti