Commenta

Nuova viabilità in zona
Conad: pubblicato il Vas,
primo step verso approvazione

Seguendo le pratiche della Legge Regionale 12 sull’Urbanistica, infatti, vi sono ora 30 giorni di tempo, scattati dal 10 luglio, per la presa d’atto e le osservazioni da parte di tecnici o attività produttive o cittadini. Il 12 agosto è fissato lo step successivo con la Conferenza dei Servizi.
progetto-conad_ev

CASALMAGGIORE – La pubblicazione sul sito del comune di Casalmaggiore dalla Vas, la Valutazione Ambientale Strategica, per quanto concerne l’ampliamento della Conad collegata alla modifica della viabilità in particolare su via Petofi, via Paul Harris, via Repubblica e via Matteotti (vedi link a fondo pagina per il dettaglio), rappresenta un nuovo passo nell’iter di realizzazione di questa rivoluzione della viabilità cittadina.

La lunga analisi tecnica, che si esplica in un documento di 72 pagine, analizza l’impatto acustico ed inquinante del cambiamento previsto, oltre ad analizzare, sull’intera area, i casi di incidenti e il volume di traffico documentato grazie ai dai forniti da Aci nel 2014. Tra i passaggi più significativi la diminuzione dei parcheggi: da 152 attuali a 109 presso l’area Conad e da 32 a 38 presso l’area via Petofi, per un totale di 147 parcheggi rispetto ai 184 attualmente presenti. Tuttavia tale perdita verrà compensata dalla riqualificazione e allungamento di via Paul Harris, con realizzazione del parcheggio laterale alla via (almeno 37 posti mancanti), già previsto nel piano di riqualificazione grazie allo stanziamento di 100mila euro ottenuti dall’operazione con la stessa Conad.

Come detto, vi sono ulteriori passaggi formali: seguendo le pratiche della Legge Regionale 12 sull’Urbanistica, infatti, vi sono ora 30 giorni di tempo, scattati a partire dal 10 luglio, per la presa d’atto e le osservazioni da parte di tecnici o attività produttive o cittadini. Il 12 agosto è del resto fissato lo step successivo con la Conferenza dei Servizi che esaminerà la documentazione. Successivamente, se non vi sarà nulla da eccepire, si potrà procedere all’adozione della pratica e, dopo altri 30 giorni di deposito della stessa, se non interverranno problemi, si andrà all’approvazione definitiva, che dovrebbe giungere tra settembre e ottobre.

Giovanni Gardani

© Riproduzione riservata
Correlati
Commenti