Commenta

Pierino Boni ripescato
nel canale di irrigazione:
un probabile malore

Il cadavere dell'uomo residente a Cogozzo di Viadana è stato ripescato nel pomeriggio di mercoledì poco prima delle ore 16 presso uno dei canali a Salina.
boni2

SALINA (VIADANA) – Il cadavere di un uomo di 87 anni di Viadana è stato ripescato nel pomeriggio di mercoledì poco prima delle ore 16 presso uno dei canali gestiti dal Consorzio di Bonifica del Navarolo nella frazione viadanese di Salina. A trovare il corpo è stato un operaio del Navarolo, mentre sistemava una delle griglie utilizzate per migliorare il servizio dei canali di irrigazione. Un lavoro di manutenzione ordinaria divenuto ben presto tragico, quando l’operaio s’è visto scorrere davanti il cadavere dell’anziano. Sul posto, avvisati dallo stesso operaio, sono accorsi i carabinieri e i Vigili del Fuoco di Viadana con un mezzo anfibio, per recuperare il corpo, mantenuto fermo, con uno strumento da lavoro, dall’operaio, evitando che l’acqua lo trascinasse lontano.

Nel corso della serata l’uomo è stato identificato. Si tratta di Pierino Boni, residente a Cogozzo. L’uomo verso mezzogiorno era uscito per recarsi nell’orto di sua proprietà, incurante del caldo torrido e dell’età avanzata che ne sconsigliavano l’uscita. L’orto confina con il canale d’irrigazione. L’uomo deve essersi sentito male e probabilmente è caduto nel canale. Il corpo è poi stato ripescato a qualche chilometro di distanza.

Rosario Pisani

© Riproduzione riservata
Commenti