Un commento

Parco via Porzio, la maggioranza
scricchiola. Ferroni: "No al taglio
degli alberi, ripensateci!"

"Quell'idea non mi piace - spiega il consigliere delegato al Parco Golena del Po e membro della maggioranza che guida la città - ed avevo già avuto modo di segnalarlo. Confido in un ripensamento"
13925566_934914819968503_8602568802240737968_o
Nella foto: l'area in cui dovrebbe sorgere il parcheggio

CASALMAGGIORE – Scricchiola la coesione in maggioranza. Oggetto del contendere il parco di via Trento nel lato che si affaccia su via Porzio. Quello che, secondo il PUT (Piano Urbano del Traffico) e le tavole pubblicate nel VAS (Valutazione Ambientale Strategica) dovrebbe essere ridotto – con l’inevitabile sacrificio di piante – per realizzarvi un parcheggio e una strada che dovrebbe unire via Marconi e via Porzio. “Quell’idea non mi piace – spiega Orlando Ferroni, consigliere delegato al Parco Golena del Po e membro della maggioranza che guida la città – ed avevo già avuto modo di segnalarlo. Confido in un ripensamento da parte di chi lo ha redatto”. Il consigliere di Forza Italia spiega pure che cercherà di parlare con chi di dovere, perché l’idea non è accettabile.

E se è inaccettabile per Ferroni, è accettabile solo in parte con un progetto diverso da Casalmaggiore la Nostra Casa, altro gruppo di opposizione: “Ci siamo detti da subito contrari. La nostra proposta – spiega Calogero Tascarella – prevedeva la realizzazione di un numero limitato di posti auto con autobloccanti ed il sacrificio di una pianta. Nessuna strada di congiunzione con via Marconi. Ma poi a prevalere è stato il disegno della maggioranza”.

La questione vedrà presto anche la nascita di un comitato di cittadini con l’attuazione di una raccolta firme. Alcune attività commerciali del centro e della periferia hanno già dato il loro assenso per la raccolta e numerosi sono stati i commenti negativi pure sui social. Quelle piante vanno lasciate lì, il parere di molti di loro. Sarà comunque battaglia. E, a questo punto, non solo battaglia tra maggioranza ed opposizione, ma trasversale.

Nazzareno Condina

© Riproduzione riservata
Commenti
  • Davide

    Invece di andare avanti si và indietro… quanti alberi ha già fatto fuori questa amministrazione?