Commenta

Diotti, fondo Mail Art
di Ruggero Maggi nel
patrimonio del museo

Il Comune si impegna ad inserire nella programmazione del Museo Diotti per gli anni futuri, con cadenza almeno triennale, iniziative volte a valorizzare e ad arricchire il Fondo stesso
Millesaluti_pieghevole-1-900x444

CASALMAGGIORE – 404 cartoline del fondo di Ruggero Maggi, denominato ‘Mail Art’. Valore stimato 10 mila euro. A tanto ammonta la donazione fatta, con la collaborazione di Tiziana Priori, al museo Diotti di Casalmaggiore. Questo quanto contento nella determinazione 1436 del 20 agosto. I vincoli: le cartoline oggetto della donazione non sono scorporabili e la donazione ha lo scopo di incrementare il patrimonio del Museo e di consentirne la fruizione pubblica, le opere saranno inventariate ed esposte al pubblico a rotazione con la seguente indicazione di provenienza: “Fondo Mail Art a cura di Ruggero Maggi e Tiziana Priori”, il Comune si impegna ad inserire nella programmazione del Museo Diotti per gli anni futuri, con cadenza almeno triennale, iniziative nell’ambito della Mail Art volte a valorizzare e ad arricchire il Fondo stesso. Torinese di nascita, milanese di adozione, figlio del mondo, Ruggero Maggi – artista – vanta opere esposte in permanenza al Museo di Storia Cinese di Pechino, al Museo d’Arte Moderna di Città del Messico e al Museo dell’Olografia di Parigi.

Nazzareno Condina

© Riproduzione riservata
Commenti