Commenta

Sabbioneta, venti giorni
senza Aldo: la padrona
"Aiutatemi a ritrovarlo!"

Questo il disperato appello. La sua padrona vive a Parma, ma continua a sperare di poterlo riportare a casa. Chiunque lo vedesse può chiamare il 3887564318. Per ridare un po' di serenità a chi, da 20 giorni, non riesce a darsi pace.
14316883_10210856638839841_772091045104605862_n

14316883_10210856638839841_772091045104605862_n 14344346_10210856654920243_7194614743920720406_n 14356081_10210849768708092_1549123862_n

 

 

 

 

SABBIONETA – Aldo non si fa vivo da 20 giorni ormai. Ma lei non riesce a darsi pace. Smarritosi a Sabbioneta, è stato avvistato a Ponteterra. “Un cucciolo in un mercatino – scrive di lui la sua compagna a due zampe – rimasto lui e il fratellino, un vecchio amore mi ha portato a te. Alberto si, prendiamolo, chiamiamolo Aldo. Sale in moto un cuccioletto di due mesi ed è subito amore.V ai di giri in tutti i boschi della provincia, al mare, in treno, in barca, al museo… e subito fai vedere quanto sei unico, matto, specialissimo Aldo. Granulato della Plasmon, succhino di frutta alla pera, gelato al fiordilatte quando siamo in giro in tenda e fa caldo e non ti va di mangiare. Aldo che mi guarda negli occhi e sa tutto di me, Aldo ti guardo e so cosa pensi. Aldo dorme con me ovunque basta che sia sempre al mio fianco. Aldo intenibile partecipa da solo alle grigliate dei vicini proprietari di cagnette. Aldo che tutti ti conoscono, tutti ti vogliono bene, la tua dog sitter Annamaria pazza di te. Arriva una casa col giardino per te e Harley a farti compagnia, anche se a te frega niente perché tu sei il capo di casa e non ti serve nessuno a parte la mamma. Aldo che i segna ad Harley a camminare, Aldo che beve il latte del riccio perché è geloso di me, Aldo che mi guarda in una situazione di pericolo con un altro cane e mi salta sopra le spalle per non farsi beccare. Aldo che mette incinta Lola e nasce Ormai (Ormi) uguale a te da piccolo. E Ormai era impossibile darlo a qualcun altro. Aldo ad Innsbruk, alle feste, nei bar. Aldo dentro il mio cuore per sempre. Non doveva finire così. Perdonami se non ti ho saputo proteggere, volevo solo che fossi felice per sempre al mio fianco, felice fino alla fine, senza pensare mai che io ti abbia abbandonato. Che Dio, la sorte me lo riporti indietro perché senza di lui la mia vita non sarà più la stessa. Aldo se sei vivo ti troverò”. Questo il disperato appello. La sua padrona vive a Parma, ma continua a sperare di poterlo riportare a casa. Chiunque lo vedesse può chiamare il 3887564318. Per ridare un po’ di serenità a chi, da 20 giorni, non riesce a darsi pace.

redazione@oglioponews.it

© Riproduzione riservata
Commenti