Commenta

Grande cuore Piadena,
3000 euro ai terremotati
marchigiani

"Un grande grazie va alla Pro Loco che ha proposto una Fiera magnifica, con grande lavoro e dedizione, grazie anche al tempo favorevole. E poi tutti i volontari e gli assessori che hanno lavorato in diversi ruoli"
piadena-ev

PIADENA – Il cuore grande di Piadena ha consentito di raccogliere quasi 3.000 euro a favore delle popolazioni colpite dal terremoto del Centro Italia. E’ questo il bilancio presentato in una conferenza stampa sabato mattina presso il Municipio piadenese. Un bilancio che ha riguardato anche l’esito complessivo della Fiera, decisamente lusinghiero. A parlarne, erano presenti il sindaco Ivana Cavazzini, gli assessori alla Cultura Marica Dall’Asta e allo Sport e manifestazioni Maurizio Bastoni, il consigliere comunale Andrea Volpi e la presidente della Pro Loco Marta Di Fonzo.

Quest’ultima, in rappresentanza dell’associazione organizzatrice, ha esordito così: «E’ andata benissimo, grazie alla presenza di tanta gente alle varie iniziative, compresa la serata solidale con l’amatriciana. Abbiamo incassato, grazie ai 200 coperti serviti, 1.755,50 euro. Anche la metà del ricavato dalla vendita di quadri di Malvezzi è andata in beneficenza». «A questo – ha aggiunto Ivana Cavazzini – vanno aggiunti 122,50 euro di offerte cui si aggiungono 1.000 euro donati dal Comune». E si arriva a quasi 3.000 euro, quota che si raggiunge con una piccola differenza che sarà messa a disposizione dalla Pro Loco. «Un primo passo per la solidarietà di tutto rispetto. Inoltre – ha precisato il sindaco – valuteremo attraverso Anci le ulteriori offerte pervenute da privati di Piadena». Poi via alla raffica di ringraziamenti: «Un grande grazie va alla Pro Loco che ha proposto una Fiera magnifica, con grande lavoro e dedizione, grazie anche al tempo favorevole. E poi tutti i volontari e gli assessori che hanno lavorato in diversi ruoli, come Marica Dall’Asta con le mostre proposte. E ancora tutti gli artisti che si sono donati, in particolare il nostro Franco Gerevini. E grazie a chi ha partecipato alla serata della solidarietà, al maestro Francesco, al service di Paolo e a Delma protagonista col maestro dell’evento alla casa di riposo».

E ancora – ha proseguito Marica Dall’Asta – grazie a Danzio Soragni e a Bruno Giordani per l’allestimento delle mostre. L’esposizione di Gerevini ha arricchito la proposta. Diamo sempre spazio agli artisti locali come lui. Per questo seguiamo due strade: Gerevini e Morandi sono i nostri artisti storici, al loro fianco cerchiamo di crescere giovani attraverso il Forum Giovani che quest’anno ha saputo coinvolgere un maggior numero di persone, grazie probabilmente alla digitalizzazione. Per il futuro intendiamo organizzare un corso di fotografia. Infine un grazie all’Associazione delle Antiche Contrade per la serata del giovedì, che ha unito musica e recitazione nel nostro chiostro, che ha raccolto sensazioni positive anche se l’operazione di restauro non è ancora conclusa». Il Forum Giovani – ha proseguito Cavazzini – è una realtà che sta crescendo con proposte molto interessanti. Dopo il concorso, ne verranno altre. Uno dei nostri obiettivi era proprio quello di costruire una nuova generazione che si occupasse di spazi pubblici proponendo attività per la propria comunità».

Altri ringraziamenti da Maurizio Bastoni: «Alle società sportive che hanno aderito alla nostra serata, dalla Cremonese alla Vanoli alla Pomì, e poi l’Interflumina con Desalu, Devicenzi e tutti gli altri. E un ringraziamento a Maurizio Ziglioli, “Zima”, che si è occupato del luna park, uno di quei ruoli poco gratificanti ma impegnativi. Inoltre il Memorial Toninelli quest’anno ha fatto registrare il picco di spettatori, con la palestra gremita. Grazie anche ad Avis e Cavec, che ha inserito Piadena come tappa della manifestazione di auto storiche. Aggiungo che sabato 15 ottobre avremo a Piadena la corsa ciclistica amatoriale».
A chiudere, il primo cittadino: «La Fiera è il prodotto di tante mani, tra cui quelle dei nostri collaboratori comunali: è anche merito loro se tutto ha funzionato per il meglio. Invito la popolazione a non abbassare l’attenzione riguardo il sisma, oggi che inizia l’emergenza dovuta all’arrivo della stagione fredda».
A tal proposito ricordiamo l’iban dell’Anci cui fare riferimento per le donazioni: IT27A0623003202000056748129.

Vanni Raineri

© Riproduzione riservata
Commenti