Commenta

Tutti uguali, tutti diversi:
l'inclusività è di
casa a Viadana

Marco Sguaitzer, accompagnato dalla moglie Aiste Andriulionyte e dalla sua amica e "voce" Manuela Pasquali ha presentato il libro "SLA: Senza Limite Alcuno"
14489683_348172085517914_1492763636_o

VIADANA – Tra le 400 e le 500 persone hanno animato i giardini del Mu.Vi partecipando a “Tutti uguali, tutti diversi”, la festa sulla tematica dell’inclusività organizzata dal Comune di Viadana, dal CTI Distretto 50 e ProLoco.  All’iniziativa hanno preso parte numerosi stand di associazioni ed enti, dove molti genitori e cittadini si sono fermati per chiedere informazioni sui servizi offerti.

Nel pomeriggio, le famiglie hanno partecipato agli accattivanti e ludici laboratori proposti da alcune associazioni del territorio. Molto apprezzati anche i punti ristoro curati da Acquolina in bocca e La Rotonda – Giardini. Attorno le 18,00 è arrivato l’atteso ospite Marco Sguaitzer, accompagnato dalla moglie Aiste Andriulionyte e dalla sua amica e, come lei stessa si è definita, “voce” Manuela Pasquali che, nella cornice del Mu.Vi., tra letture e aneddoti sulla vita di Marco, ha presentato il libro “SLA: Senza Limite Alcuno”.

Il momento è stato introdotto dall’assessore all’Istruzione Ilaria Zucchini, dalla Dirigente Scolastica Dott.ssa Eria Sogliani e dall’insegnante membro del CTI Distretto 50 Dott.ssa Morena Mondini. A chiusura della manifestazione, si è tenuto il concerto degli Shuffle, una band composta da giovani talenti viadanesi.

Con alcune delle risorse messe a disposizione dal Comune per la realizzazione dell’iniziativa, è stata acquistata una decina di copie di “SLA: Senza Limite Alcuno” che verranno distribuite nelle biblioteche e nelle scuole viadanesi per diffondere le riflessioni di Marco, cariche di forza, speranza ed emozioni.

redazione@oglioponews.it

© Riproduzione riservata
Commenti