Commenta

Sanfelice, quelli del '66
si ritrovano nella loro
scuola cinquanta anni dopo

Prima del suggestivo ricordo dell’insegnante di italiano Carlo Rotelli, l’organizzatore Giuseppe Flisi ha condotto una specie di appello come si usava ai tempi delle lezioni citando ad uno ad uno quelli che purtroppo erano già scomparsi. Poi spazio alla nostalgia e alla commozione ripensando ai tanti momenti trascorsi insieme.
ragionieri-viadana-1966_ev

VIADANA – E’ entrato anche il nome del professor Carlo Rotelli di Casalmaggiore nella festa degli allievi dell’anno scolastico 1965/66 frequentanti l’Istituto Tecnico Commerciale come si chiamava allora la scuola Ettore Sanfelice di Viadana. E’ stata una rimpatriata tra vecchi compagni di scuola che tra le altre cose non potevano non ricordare la figura del professor Rotelli. Un personaggio dalla cultura molto profonda e soprattutto dotato di una capacità di coinvolgimento della gente al punto poi da diventare tra l’altro apprezzatissimo sindaco di Casalmaggiore.

Prima del suggestivo ricordo dell’insegnante di italiano, l’organizzatore Giuseppe Flisi ha condotto una specie di appello come si usava ai tempi delle lezioni citando ad uno ad uno quelli che purtroppo erano già scomparsi. All’interno dell’Auditorium dell’Istituto è arrivato anche il sindaco Giovanni Cavatorta per i saluti di rito oltre alla vicepreside Carla Lodi Rizzini che ha donato a tutti il volume “I Sessant’anni del Sanfelice” con foto e immagini nostalgiche. Dopodiché i diplomati di cinquant’anni fa si sono spostati presso un ristorante cittadino per la immancabile conviviale dalla quale si sono lasciati con l’impegno di incontrarsi in una prossima occasione.

Ros pis

© Riproduzione riservata
Commenti