Commenta

Lunedì l'assessore al Welfare
Giulio Gallera sarà ospite
all'ospedale Oglio Po

Interverranno, oltre all’Assessore Gallera e al Consigliere Malvezzi, anche il Direttore Generale dell’ASST di Cremona, Camillo Rossi; il Direttore Generale dell’ASST di Mantova, Luigi Stucchi; il Direttore Medico dell’Oglio Po, Rosario Canino.
oglio-po_ev

VICOMOSCANO (CASALMAGGIORE) – E’ previsto per lunedì prossimo, 17 ottobre, l’arrivo a Casalmaggiore dell’assessore regionale al Welfare, Giulio Gallera. L’occasione sarà utile, oltre che per visitare i reparti dell’ospedale Oglio Po, anche per illustrare i contenuti dell’Accordo sperimentale di gestione sanitaria dell’area Casalasco-Viadanese.

La visita nasce dall’invito rivolto all’esponente della giunta lombarda da parte di Carlo Malvezzi, consigliere regionale di Lombardia Popolare. “E’ importante – ha detto lo stesso Malvezzi – che innanzitutto l’assessore Gallera incontri personalmente i medici e il personale sanitario della struttura casalasca. Poi, presenteremo insieme a lui i contenuti dell’Accordo sulla gestione unitaria dell’Ambito omogeneo casalasco-viadanese, una sperimentazione su cui Regione Lombardia punta molto. Una scelta nata osservando la realtà del nostro territorio. Del resto quando si parla di Oglio Po ci si riferisce ad un’area di 90mila abitanti che per storia, comodità logistica e servizi ha una stretta relazione nonostante sia ricompresa in due diverse province. Un’unica regia dal punto di vista sanitario avrà come risultato una miglior presa in carico del paziente e una continuità assistenziale tra ospedale e territorio”.

L’arrivo dell’assessore Gallera presso l’Oglio Po è previsto per le 9.30; la conferenza stampa di presentazione dell’Accordo è fissata alle ore 10 presso la sala Riunioni del primo piano. Interverranno, oltre all’Assessore Gallera e al Consigliere Malvezzi, anche il Direttore Generale dell’ASST di Cremona, Camillo Rossi; il Direttore Generale dell’ASST di Mantova, Luigi Stucchi; il Direttore Medico dell’Oglio Po, Rosario Canino.

redazione@oglioponews.it

© Riproduzione riservata
Commenti