Commenta

Laura De Frenza, così giovane
e già un premio alla carriera:
la consegna a San Benedetto

La consegna è avvenuta all’interno dello stage nazionale organizzato dal Csen (Centro Sportivo Educativo Nazionale) a cui ha partecipato una delegazione della società di arti marziali casalasca capeggiata dal Maestro Federale Alfonso Ventura, accompagnato dall’istruttore Rocco De Frenza.
karate-bushido-san-benedetto_ev
Nella foto il gruppo del Karate Bushido davanti al mare di San Benedetto del Tronto

CASALMAGGIORE – Ad ottenere premi l’atleta di Karate Bushido Laura De Frenza è ormai abituata. La targa ricevuta la settimana scorsa a San Benedetto del Tronto ha però un significato maggiore. Anche perché gliel’ha messa tra le mani nientemeno che il presidente nazionale Francesco Proietti proprio per conorare una carriera che sinora ha portato alla giovane di Casalmaggiore un sacco di soddisfazioni e risultati.

La consegna è avvenuta all’interno dello stage nazionale organizzato dal Csen (Centro Sportivo Educativo  Nazionale) a cui ha partecipato una delegazione della società di arti marziali casalasca capeggiata dal Maestro Federale Alfonso Ventura, accompagnato dall’istruttore Rocco De Frenza. Presenti anche l’allenatore Dalila Pasquali, Nicola Carboni, Yasmine Nouressafi, Viola Vaccari e la piccola Marta Cagna. Ad Ascoli c’erano anche gli allenatori della Nazionale Italiana di Karate Lucio Maurino e Tiziana Costa, quest’ultima insegnante della Nazionale giovanile nelle cui fila aveva militato anche Laura De Frenza. Comprensibile quindi l’enstusiasmo e lo slancio con cui questo riavvicinamento è avvenuto. Con la parte più coinvolgente e soddisfacente allorchè il presidente nazionale, come si diceva, ha consegnato a Laura la targa in segno di riconoscenza per la brillante carriera che sta portando avanti.

Nel frattempo la società del Karate Bushido è ritornata in piena attività riprendendo  i corsi, dedicati a tutte le età e programmati a tutte le ore per venire incontro alle esigenze degli atleti in erba. Il direttivo della società, nel ringraziare i collaboratori e i tecnici che si impegnano per la buona riuscia delle competizioni, ricorda che questo è uno sport che aiuta ragazzi e ragazzi a diventare più sicuri di sé, accrescendone l’autostima, e infine si rivolge anche all’Amministrazione comunale di Casalmaggiore per una opportuna sensibilizzazione della popolazione.

Rosario Pisani

© Riproduzione riservata
Commenti