Commenta

Alessandra Montesano
vince il primo "TedxYouth"
organizzato in Italia

Grazie a questo exploit il Sanfelice, scuola di provenienza di Montesano, otterrà 500 euro come premio, mentre per la giovane atleta si apriranno le porte di uno stage lavorativo. Per lei, inoltre, l’invito alla premiazione ufficiale, quando Alessandra terrà un ultimo discorso preparato assieme ad un curatore del "public speaking".
montesano_ev
Nella foto un frame del video

CASALMAGGIORE/VIADANA – Per la prima volta “TedxYouth”, denominato con una abbreviazione semplificante dai giovani partecipanti “Tedx”, è arrivato in Italia. Si tratta di un concorso rivolto agli studenti delle scuole superiori che in America tutti gli anni riscuote grande successo, tanto che alcuni ragazzi arrivano a sborsare una quota di 8mila dollari: per rendere l’idea, negli States per il 2017 le iscrizioni sono ormai impossibili, perché il “Tedx” ha già ottenuto il tutto esaurito.

Farà piacere sapere che nella prima volta italiana del concorso a trionfare nella propria specifica categoria, quella legata a “Sport e Scuola”, è stata la campionessa di canottaggio della Canottieri Eridanea Alessandra Montesano, che ha unito, nel suo trionfo, i due poli del comprensorio: Casalmaggiore, dove vive e dove pratica sport, e Viadana, perché nel comune mantovano all’Istituto Sanfelice studia, presso il Liceo Scientifico.

Organizzato dall’Opificio Golinelli di Bologna, il “TedxYouth” italiano ha visto la partecipazione di oltre 100 studenti da tutto lo Stivale, divisi poi in categorie ma soltanto nella seconda fase, dopo una prima scrematura. Questa era legata ad alcuni video di 2-3 minuti in cui i ragazzi dovevano descrivere il proprio rapporto con lo sport, cercando di esprimere concetti ficcanti in poco tempo a disposizione: questo perché la giuria, nel video, avrebbe valutato proprio la capacità comunicativa. Alessandra, che ha realizzato il proprio video lungo le acque del Po, suo habitat naturale, mentre si allenava agli ordini di Gianluca Farina, ha sbaragliato la concorrenza entrando nei primi 22 in Italia.

A quel punto è stata convocata a Bologna per affrontare il suo sfidante, cercando di convincere la giuria con un colloquio. La finalissima è andata bene e Alessandra ha vinto per la categoria “Sport e Scuola”: grazie a questo exploit il Sanfelice, scuola di provenienza di Montesano, otterrà 500 euro come premio, mentre per la giovane atleta si apriranno le porte di uno stage con esperienza lavorativa. Per lei, inoltre, l’invito alla premiazione ufficiale, quando Alessandra terrà un ultimo discorso preparato assieme ad un curatore del “public speaking” professionista.

Giovanni Gardani

© Riproduzione riservata
Commenti