Commenta

San Giovanni, Cum Grano
Salis, enogastronomia
e storia a Villa Medici

Nelle sale che furono dimora della “Dama con l’ermellino” ritratta da Leonardo, verrà allestito un percorso degustativo alla scoperta di profumi e sapori delle nostre tavole, promozione turistica, coinvolgendo diverse realtà associate alla Strada del Gusto.
1

CASALMAGGIORE – C’è attesa per il primo appuntamento di Cum Grano Salis, che si terrà sabato 22 ottobre a Villa Medici del Vascello coniugando enogastronomia locale e storia. L’iniziativa, nata dalla collaborazione con la Strada del Gusto Cremonese, consterà in una degustazione guidata di prodotti tipici della provincia, accompagnati da vini che da secoli caratterizzano il nostro territorio.

Nelle sale che furono dimora della “Dama con l’ermellino” ritratta da Leonardo da Vinci, verrà allestito un vero e proprio percorso degustativo alla scoperta di profumi e sapori delle nostre tavole, un modo nuovo di fare promozione turistica del territorio, coinvolgendo diverse realtà associate alla Strada del Gusto.

Cum Grano Salis è un progetto che si sviluppa nell’ambito di ERG, European Region of Gastronomy, che vede la provincia di Cremona tra quelle inserite nella cosiddetta “regione europea della gastronomia” per l’anno 2017, insieme a Mantova, Brescia e Bergamo.

“Nel corso del prossimo anno il nostro obiettivo sarà, tra gli altri, quello di valorizzare l’identità enogastronomica locale con una serie di degustazioni che ben sapranno rappresentare le molte eccellenze” anticipa il Sindaco di San Giovanni in Croce, Pierguido Asinari. “Siamo certi che sia necessario sviluppare un’offerta integrata tra food, cultura e turismo: in questo senso la collaborazione con la Strada del Gusto Cremonese è propizia, poiché opera in modo unitario mediante la promozione di specificità agroalimentari” conclude Asinari.

Il titolo del ciclo di eventi “Cum Grano Salis” è la locuzione latina “con un granello di sale” che in senso figurato significa “con buon senso”, così come spesso previsto dalle ricette della tradizione.

La degustazione, che si terrà dalle 19.00, è su prenotazione, al costo di 20 euro per persona. Info ai numeri 0375 310279 – 370 3379804.

redazione@oglioponews.it

© Riproduzione riservata
Commenti