Eventi
Commenta

A TuttoFood il gusto 100% made in Italy con Consorzio Casalasco Pomodoro e Pomì

Il Consorzio Casalasco del pomodoro sarà nel Padiglione 5 allo Stand H22 – K23 con un proprio ampio spazio personalizzato, all’interno del quale sarà anche ospitato lo chef stellato Oliver Piras.

RIVAROLO DEL RE – Il Consorzio Casalasco del Pomodoro e Pomì saranno presenti alla nuova edizione di TuttoFood. Il Salone Internazionale dell’Agroalimentare, che si tiene dall’8 all’11 maggio a Fiera Milano.

Il Consorzio Casalasco del pomodoro sarà nel Padiglione 5 allo Stand H22 – K23 con un proprio ampio spazio personalizzato, all’interno del quale sarà anche ospitato lo chef stellato Oliver Piras, che preparerà una serie di nuovi piatti lungo un “sentiero culinario” (come lo stesso Piras definisce la propria cucina) che utilizza solo materie prime eccellenti, 100% made in Italy e provenienti da filiera controllata. Tutte caratteristiche che si ritrovano anche nei prodotti del Consorzio Casalasco, prima filiera italiana nella coltivazione e trasformazione di derivati del pomodoro. Il pubblico professionale atteso al Salone potrà quindi toccare con mano la qualità, la storia e la passione di chi ogni giorno s’impegna per portare sulle tavole prodotti sani, genuini, buoni e nostrani con l’obiettivo di avvalorare la versatilità e le potenzialità del pomodoro, fra gli ingredienti principali della cucina tradizionale italiana, in un contesto di cucina creativa.

Oliver Piras, assieme alla compagna e chef Alessandra del Favero, anche lei presente a TuttoFood, è titolare del Ristorante AGA di San Vito di Cadore (BL), 1 Stella Michelin dal 2016. Il Consorzio Casalasco del Pomodoro, realtà presente sul mercato dal 1977, oggi conta 370 aziende agricole associate che coltivano 7.000 ettari di terreno dislocati nella pianura Padana tra le province di Cremona (dove ha sede a Rivarolo del Re), Parma, Piacenza (dove ha stabilimenti di produzione rispettivamente a Fontanellato e Gariga di Podenzano) e Mantova.

redazione@oglioponews.it

© Riproduzione riservata
Commenti