Commenta

La prima nazionale
del paraduathlon
nelle scuole

sabbioneta-devicenzi_ev

Nella foto, i protagonisti dell’iniziativa

 

Ci ha pensato Andrea Devicenzi, campione disabile di Martignana di Po, a far approdare il duathlon ed il paraduathlon nelle scuole. La prima assoluta a livello nazionale è spettata ad una classe delle scuole medie di Sabbioneta.

In collaborazione col professore Vanni Zardi, Devicenzi ha proposto stamattina agli alunni due prove: la prima di duathlon, cioè una staffetta corsa-bici-corsa; la seconda di paraduathlon, sempre corsa-bici-corsa ma simulando una disabilità articolare.

I ragazzi hanno infatti dovuto completare le frazioni di corsa con un braccio legato alla schiena, cambiarsi le scarpe con una mano sola e l’ausilio di un handler (colui che aiuta gli atleti nella vestizione) e indossare il casco per la frazione in bici, questa senza handicap.

“L’entusiasmo degli alunni era alle stelle”: racconta Andrea Devicenzi. “Il paraduathlon è approdato in Italia solo un anno fa, oggi è sbarcato nelle scuole”. L’eccezionalità del momento è data anche dalla presenza a Sabbioneta del referente provinciale del Comitato Italiano Paralimpico, Leo Vighini e dai riflettori accesi dalla Federazione Italiana Triathlon: “Abbiamo filmato l’iniziativa – spiega Devicenzi – così che possa essere archiviata ed utilizzata dalla Fitri per la promozione del triathlon e del paratriathlon in tutta Italia”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti