Commenta

Urbanistica “comune”,
l’assessore Leoni
fa il punto

sindaci_ev

Un piano territoriale d’area vasta per il casalasco: lo ha presentato nel tardo pomeriggio di oggi l’assessore provinciale Giovanni Leoni ai sindaci dei comuni del casalasco, in vista di una riorganizzazione urbanistica che miri a mettere in comune sempre più risorse e a riqualificare aree e poli territoriali già esistenti, rilanciando e investendo su quelli un po’ in disarmo.

Una materia indubbiamente complicata e un piano dell’opera che prevede istruzioni a lungo termine. “Si è trattato” spiega l’assessore Leoni “di un secondo abboccamento: ci siamo seduti attorno a un tavolo, ospitati nella sala consiliare di Casalmaggiore per valutare insieme strategie di investimento: siamo convinti che l’urbanistica possa essere un mezzo per favorire maggiore attenzione al lavoro, migliori servizi e soprattutto mettere al centro anche l’ambiente”.

“La Provincia di Cremona” spiega Leoni “favorirà un incarico esterno, tramite uno start-up, per coinvolgere i comuni e renderli partecipi attivamente del progetto. La proposta è di creare singoli gruppi, che possano poi trovarsi e fare sintesi, sulla scorta di quanto avviene per le commissioni di vario genere”.

In tal senso vecchio e nuovo si incontreranno. “Come detto” precisa Leoni “i poli intercomunali già esistenti saranno valorizzati, anche per un rilancio turistico-culturale della zona. Il casalasco deve trovare una strada che consenta di fare anche marketing territoriale. Un occhio comunque dovrà essere dato anche all’impatto ambientale: proprio per questo prima di costruire e usare altro suolo, penseremo a valorizzare i poli esistenti e a riqualificarli. Penso, per fare un esempio concreto, all’autodromo di San Martino del Lago, che merita strutture adeguate. I poli di espansione fermi da anni dovranno essere completati, oppure chiusi definitivamente, dirottando i fondi altrove. Non è più tempi di sprecare risorse”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti